username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Lussuria

per un attimo fermati e
ascolta la tua voglia
c'hai sedato troppo spesso
per un antico pudore che
non t'ha mai consolato

spogliati
di quell'inutile petalo
d'un becero pregiudizio
e delle sue spine aguzze
che s'oppongono al Vizio

e mostra - per quel che hai -
anima carne e senso
in tutto ciò che sei
e allo spirito fa patir la fame
- per una volta - nutrendo l'animale

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Grazia Denaro il 16/05/2012 23:36
    Una poesia che esprime eros puro, molto bella la chiusa, scritta egregiamente con versi scorrevoli, apprezzata!
  • Don Pompeo Mongiello il 20/04/2012 14:51
    Voleva essere una recensione. Ad ogni modo bravissimo!
  • Diana Teggi il 20/04/2012 11:03
    Bella! sensuale e sensata le immagini scorrono fluide tra le righe, a tratti languida e a tratti severa come solo l'imperio dei sensi puó essere.

12 commenti:

  • Anonimo il 28/04/2012 16:40
    Un testo erotico in cui si miscelano sensualità, desideri e passioni; un cocktail di poetici versi che incuriosiscono il lettore, invitandolo a proseguire nella lettura. Emblematica la chiusa.
  • mauri huis il 21/04/2012 18:42
    Molto bella. Tre brevi strofe di un unica frase ed un concetto importante è espresso nitidamente e senza falsi pudori. Ci sai fare, Sergio. Complimenti.
  • Anonimo il 21/04/2012 14:55
    Perfetta! Non possiamo che essere corpo ed anima insieme ma spesso quando siamo solo corpo tocchiamo libertà ed energia infinite, ci si sente VIVI come non mai. Emozionante per me!
  • Gianni Spadavecchia il 21/04/2012 14:46
    Passione che si avverte.. Molto bella!
  • mariateresa morry il 20/04/2012 20:22
    Senzamani,,, complimenti ancora una volta! Molto incisiva e prorompente questa tua composizione... avverto un certo BASTA, la rivendicazione di essere anche altro, fuori da uno schema, da una regola, sentirsi nella propria naturalezza e naturalità...
  • salvo ragonesi il 20/04/2012 19:35
    e allo spiritofai patir la fame per una volta nutrendo l'animale bellissima definizione. bellissima chiusura salvo
  • stella luce il 20/04/2012 15:05
    siamo spiro e corpo... e credo che entrambi vadano ascoltati... e lasciarsi andare all'istinto animale non fa di certo male... sensuali versi...
  • Don Pompeo Mongiello il 20/04/2012 14:50
    Eccellente la forma e lo stile, che incornicia un contenuto sublime.
  • Nicola Lo Conte il 20/04/2012 14:37
    La rivolta del corpo sullo spirito...
  • Teresa Tripodi il 19/04/2012 22:37
    mettere da parte la ragione ed abbandonarsi all'istinto perchè è istinto la parte animale dell'uomo è carne voglia sudore e pure fantasia... il non controllare o desideri ma lasciarsi da essi travolgere una ricerca di pura passione dove al bigottismo non è permesso entrare...è lo spirito la ricerca di un appagamemto che sia pure un vizio capitale se fosse davvero peccato allora sarebbr da peccare... ottima in tutti i suoi versi... opera di autentica meraviglia.
  • Anonimo il 19/04/2012 20:47
    bella la descrizione della lussuria... bravo mani ... per una volta metti da parte lo spirito e nutri l'animale... lasciati andare...
  • Anonimo il 19/04/2012 20:47
    Ogni vizio è figlio di virtù. ***** Franco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0