username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il canto delle sirene

Perle, fiori, corone sulla testa,
raggio di sole illumina il tuo cuore.


Solo tu dama puoi amare noi...
apparteniamo al mare...

Raggio che scende si fonde nel dolore quale infinito ed immenso amore?
Noi da te vorremo tornare... lo chiediamo al vento, il vento di maestrale.

S'agita il vento solleva le tue vesti,
gabbiani gracchianti gridano in volo,
che il tuo Re... è restato solo!

"Come può guarire simile creatura, dal cuore spezzato da pena sicura,
raggio che scende si posa su di te per portarti via con se!

Hai lasciato pena al nostro cuore,
quello che tu un giorno hai definito amore.

 

l'autore Gabry ha riportato queste note sull'opera

Questa poesia l'ho scritta in un racconto di fantasia ;i quali personaggi sono le Sirene amiche di una dama, che divisa dal suo Re , per una legge dell'universo, non poteva stare con lui...


3
7 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 09/10/2016 12:57
    Un plauso sincero e dovuto per questa tua bellissima.
  • Anonimo il 12/06/2014 02:24
    molto apprezzata... complimenti.
  • Vito il 16/10/2012 11:26
    Riprende i pensieri della gente che va per mare che nei momenti di pausa si perde nella fantasia... in fin dei conti la sirena è sempre stano il sogno di ogni marinaio il piacere nell'attesa del piacere, qualcosa che non esiste ma è piacevole avere nel cuore... L'amore per questa donna ideale è un amore irraggiungibile
  • Rocco Michele LETTINI il 20/04/2012 15:50
    È la lacrima del nostro cuore...
    Non la fine di un sentimento eterno...
    Un lodevole verseggiare per forma e armonia...
    CIAO GABRY

7 commenti:

  • Gabry il 07/05/2012 18:43
    Vi abbraccio tutti.. grazie infinite Gabry
  • Attanasio D'Agostino il 22/04/2012 22:19
    versi stupendi trasportano l'Amore favolosa la chiusa un caro saluto Tanà.
  • francesca cuccia il 21/04/2012 17:56
    Dei sogni noi viviamo.
    Le parole
    arcobaleno di desideri.
    Complimenti!
    Ciao Francy.
  • Gabry il 21/04/2012 11:44
    Ciao carissima Stella luce, la fantasia per me è di grandissimo nutrimento, divento più creativa.
  • stella luce il 21/04/2012 09:03
    adoro i racconti fantasy... bellissimi e dolci i tuoi versi...
  • Gabry il 20/04/2012 17:17
    Ciao Rocco, è sempre un'onore per me ricevere una tua recensione, quindi ti ringrazio!
    Ho tantissimo da imparare da te e da Giovanni, quest' ultimo che ringrazio per il gentilissimo commento.
    Siete i Saggi poeti, entrati nel mondo del mio esistere.
  • Gianni Spadavecchia il 20/04/2012 17:04
    "quello che tu un giorno hai definito amore." ottima chiusa, bella poesia, tanto amore infinita tenerezza.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0