accedi   |   crea nuovo account

Fortezza Bastiani

Ero certo
di graffiare il mondo intero
con te accanto...

... ma
ho raccolto solo le briciole
d'una devastante solitudine...

... e ora che da solo cammino
le strade d'un mondo ostile
guardo l'orizzonte cercando
sulla confusa linea curva
l'apparire della tua figura...


... e i giorni uguali e noiosi
mi vedono come un novello Drogo
invecchiare nella mia Fortezza Bastiani...

... ora lo so anche la morte
mi coglierà a stento
precaria anch'essa in una vita
che avrei voluto più sommessa

 

3
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • senzamaninbicicletta il 21/04/2012 13:15
    proprio bella, forte e significativa. una poesia sull'amore perduto in cui non trova posto l'autocommiserazione, ma solo un deluso distacco dalla raltà. bella la trofa finale. complimenti

1 commenti:

  • Alessandro il 21/04/2012 18:48
    Giorni uguali in una vita precaria, si attende di morire a stento. L'immobilismo di una senilità precoce, portata dalle delusioni. Ottima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0