accedi   |   crea nuovo account

Essere melagrana

La melagrana si spacca
alla forza dei suoi semi rubenti,
apre la scorza
in sorrisi-ferite, doni di vita.

Io sono la tua melagrana
se paziente da me una ad una
trai le piccole gocce sanguigne.

Non lacrime rosse di occhi delusi.

Uno scherzo d'amaro
ti pungerà la lingua
e perle fresche di dolce
sorprenderanno il tuo pensiero.

Saranno il mio dire a te
seme che contengo fiore.

Il frutto è un altro venire.

 

16
15 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 25/04/2012 14:38
    una poesia a matriosca da scoprire, come quel piccolo senntimento di cui tutti parlano, ma che pochi conoscono veramente!
  • Raffaele Arena il 22/04/2012 22:38
    Che dirti Mariateresa. Grazie per averla scritta, sembra di... mangiarti come descrivi bene la tua sensazione, il tuo carattere e modo di essere. Gnum!
  • senzamaninbicicletta il 22/04/2012 11:06
    la melagrana per me è un frutto assai sensuale per la forma specie di quando s'apre. In questa tua poesia diventa offerta di se stessa e assume ancordi più un caldo significato. Bellissima questa poesia completa dell'intero sentimento amoroso che sfiora coi versi anima cuore e eros. Mi piace molto. Complimenti

15 commenti:

  • Anonimo il 26/04/2012 18:39
    Be'... Adoro la melagrana! Non è un frutto molto dolce, però è bello da vedere (oltre che da mangiare!).
    È semplice e leggera nel suo essere. Mi piace la trasposizione sangue-chicchi, rossi come il cuore e la passione.
    Bella, in sostanza.
  • augusto villa il 24/04/2012 21:53
    La melagrana... paragonata alla tua personalità o temperamento... Proprio una bella metafora...
    Ah... scritta bene... anche se io l'avrei fatta più corta...
    (sai... tendo ad essere tirchio di inchiostro... O son solo pigro?... mah) -------------
  • Anonimo il 24/04/2012 19:20
    La melagrana mi ricorda i miei nonni - ne avevano la campagna piena e me ne regalvano sempre un sacco, le adoravo! In questa lirica, cara Lady Morry, sei in qualche modo più lieve, più tenera appunto, come l'amore di cui parli, quasi bambino e genuino, lo stile è come al solito riconoscibile
  • Teresa Tripodi il 24/04/2012 18:57
    passione che scorre da un frutto che rappresenta l'eros... la forte e quasi legnosa buccia si spacca e dentro ci sta la delicatezza della polpa da maneggiare con cura per la tenerezza di cui è composta... ottima e brava
  • Andrea Pezzotta il 23/04/2012 16:49
    bellissima opera, l'essere melagrana, aspra e dolce, ferita e sorridente.. meravigliosa!
  • Vilma il 23/04/2012 11:40
    questa perla l'avevo persa... stupenda
  • loretta margherita citarei il 22/04/2012 20:15
    bella e sensuale, la melograna era il simbolo anche del matrimonio, nell'antichità complimenti
  • roberto caterina il 22/04/2012 18:40
    Bella Maria Teresa questo paragone dal gusto un po' aspro e antico..
  • mauri huis il 22/04/2012 16:57
    Grande lirica. Complimenti.
  • Anonimo il 22/04/2012 16:47
    Fortissima per la forma e di contenuto! Molto significativa.
    (Tra l'altro la melagrana mi piace da morire... il succo così rosso...)
    Brava Morry.
  • Gianni Spadavecchia il 22/04/2012 13:20
    Caruccia, davvero.. Molto apprezzata e letta con piacere!
  • Anonimo il 22/04/2012 11:58
    piaciuta tanto. Complimenti. Ciao
  • vincent corbo il 22/04/2012 11:41
    Eccezionale composizione veramente da dieci e lode.
  • Anonimo il 22/04/2012 09:48
    ME-RA-VI-GLIO-SA! Così ti vedo e sento per quello che scrivi di tuo e per come commenti gli altri: proprio come questa TUA melagrana.
  • karen tognini il 22/04/2012 09:26
    Veramente molto bella Mariateresa... succosa di stile impeccabile...

    brava...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0