username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il fiocco

Attendo,
Il bianco attimo
Ove le deboli gocce
Cristallo del cielo
Geleranno lattici fiori.
E tingendo con foschi pennelli
Il pavimento del cielo,
Velando animi
D'infantil grazia
E candidi sospiri
Che, come soffici nubi
Volteggiano per poi
Annaffiar il cielo,
Fuggono le nubi
Mosse da fredde mani,
Poi ecco, Ride il bambino,
Sospira l'adulto
E tocca il terreno,
Il fiocco.

 

4
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 22/04/2012 20:10
    ottime metafore complimenti
  • Anonimo il 22/04/2012 20:02
    Un componimento sotto il segno della ricercatezza, mi piace. Il tempo pare cristallizzato e sei un maestro nel delineare ogni istante con precise scelte stilistiche. Complimenti!
  • Gianni Spadavecchia il 22/04/2012 13:16
    Ben scritta, anche la tua chiusa non è niente male!