accedi   |   crea nuovo account

Foche, trichechi e colori a lutto

Evviva la foca, non parlo come
esclamazione volgare, sai
da macho macho, mocho

intendo foca foca, pilastro
quella in via di distinzione!
Che non si atteggia ed ha

classe naturale, merita rispetto
attrae naturalmente l'attenzione.
Per il suo modo di esser semplice,

individuo non omolgogato che, bella
nel quotidiano, è persona che lavora
con onestà, spessore umano, raro

nonostante tutto questo trambusto
come quasi tutti colorati a lutto.

Di idee, pensieri, sensazioni, emozioni
e come la vedi tu? Ti par mio parere astratto?
Lo so che qualcuno mi capisce, non è distratto,

che talvolta questi esseri li vedi e rimani
come per diabolica invidia, stupito
da cotanta bellezza e integrità espressa.

Regalano per la loro semplicità e generosità
un sorriso che sgorga dal cuore
aiutan gli altri in modo disinteressato.

E i trichechi? In che condizione taluni..

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 25/04/2012 19:45
    cerco di non distrarmi... bene originalissima semplice umile... in via di distinzione... hihihi troppo forte Raf... ed il tricheco??? poaretooooooooooooo bacioni forti sei un portento...
  • Anonimo il 22/04/2012 23:50
    E i trichechi?... So per certo che con le foche non c'entrano.
    ***** Franco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0