PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Perchè piangi?...

Dolore, rabbia, ironica consapevolezza... lei piange.
Rimbalza sul mio oceano la sottile pietra,
ma non affonda... immobile rimane.
sale e pioggia rallentano i miei battiti...
Vuoto da illusioni, sono solo.
Dio viene meno, tutto viene meno e annego le mie colonne osservando il loro inabissarsi dove luce più non penetra
ed essere non vive; dove il buio dimora.
Schiavo di libertà nei mai e nei forse mi risano e cadono cieli e cadono stelle e tutto cade.
La monotonia delle lacrime sottolinea l'eterno spazio che mi circonda, nella superbia sorrido ai ricordi del mio esistere
ed ai sogni della umana mente, le lontane speranze, le insensate risposte... lei continua a piangere.
Nessuno le asciuga le lacrime perchè troppe e per troppo tempo hanno solcato il suo viso ed il sangue vi si mescola ma non un urlo nè segno di resa.
L'avvicino e le chiedo:

Perchè piangi?...


Desidero...

Cosa desideri nel tuo pianto?


Un soffio di vento...

Ti rattristi per un po' d'aria?


Ogni lacrima è il mio amore
che sangue rosso la colora
passion ardente l'accompagna
e nel tuo mar, legger si stagna.
Tante ancor ne dovro' versare
se per nessun vorrai lottare.

Pervaso ora da domande ti diro' che ho sempre lottato per qualcosa... tu ferma stai li, non giudicarmi.


Incatenato ai tuoi sensi, o razional sentimento,
tu, sogni libertà e gloria: semplici illusioni...
io una ragione unica, chiave delle mie prigioni
dilaniate dal dolore e pervase dal tormento.

Come posso aiutarti o combattente immobile?

12

3
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 25/05/2012 16:17
    ... si piange per sfogarsi
    a volte è davvero necessario,
    bellissimo.

5 commenti:

  • silvana capelli il 16/08/2012 12:48
    Le lacrime di dolore le asciuga l'Angelo, quelle di gioia le asciuga il sole! Piangere fa bene, il cuore si libera dall'ancoscia,
    e ricomincia a sperare...
    Molto bella! piaciuta davvero.
  • Antfree Mercury il 12/07/2008 20:15
    bella, complimenti
  • lucia cecconello il 27/03/2008 09:45
    È molto bella complimenti
  • Salvatore Arianna il 24/06/2007 03:37
    È un dialogo tra la ragione che parla in prosa e l'anima che si serve di versi rimati.
  • Ugo Mastrogiovanni il 22/06/2007 13:32
    A parte la prima parte decisamente esplicativa, nella seconda il poeta si muove in un contesto turbato ma di passaggio, non isolato dalla realtà, infatti si serve della poesia per affrontarla, dedicandosi all’introspezione e all’indagine sul suo valore interiore.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0