PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Liberà eternità

Amo
la Francia
paese in cui sono nato
quanto
il Camerun
dove non sono

mai stato

ogni stanza fa parte di un grande appartamento dal letto nuziale

Oggi
mi sento libero
splende il sole

da sotto un nespolo
carico di verdi frutti

guardo la gente
passare per strada
e chissà perché vivono credendosi eterni

margherite

in un mar di tempeste agguerrite

Oggi
e non domani

desidero coprire di baci
la camera dei Tuoi occhi

ad ogni bacio

vedermi

udirmi

nel mio respiro

in un dirti Ti amo

 

5
5 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 25/04/2012 15:28
    Molto densa di contenuti, come di consueto, caro Vincenzo, la tua proposta poetica. Vi leggo l'idea dello scoprirsi progressivamente attraverso l'amarsi, quella capacità diandare sepre al di là di se stessi verso un fascinoso inesplorato che ci chiede di liberarlo dalla sua condizione di estraneità per farsi realtà. Ciao e grazie.
  • Gianni Spadavecchia il 25/04/2012 12:15
    Incantevole la tua chiusa, immensa poesia!
  • Rocco Michele LETTINI il 25/04/2012 11:40
    "nel mio respiro
    in un dirti Ti amo"
    PROFONDO DISTICO DI CHIUSA... IL MIO PLAUSO...
    CIAO VINCENZO
  • Anonimo il 25/04/2012 11:02
    Oggi
    e non domani
    desidero coprire di baci
    la camera dei Tuoi occhi
    ad ogni bacio
    vedermi
    udirmi
    nel mio respiro
    in un dirti Ti amo

    Bellissima Vincenzo... versi tersi di amore intenso... meravigliosa...

5 commenti:

  • Anonimo il 25/04/2012 19:25
    Questa tua Vincè è particolarmente bella, la condivido tutta, è intensa e vera.
    guardo la gente
    passare per strada
    e chissà perché vivono credendosi eterni...

    Bellissima la chiusa.
  • augusto villa il 25/04/2012 19:07
    "chissà perché vivono credendosi eterni"... A parte questo verso che m'è piaciuto parecchio per la sua profondità... devo dire che tutta la poesia è ben scritta... La chiusa è spettacolare, intensa. --
  • Anonimo il 25/04/2012 14:18
    Bravissimo Vincé, la tua è poesia con la P maiuscola e non con la M (minuscola) della tecnica usurata dei professori.
    La tua è poesia perché esprime un significato di vita, un qualcosa che intende trasmettere all'altro affinché faccia una profonda analisi sul suo modo di essere e sul come dovrebbe essere per sentirsi vivo e non vegetale.
    Tutta la mia stima Vincé!
  • karen tognini il 25/04/2012 10:51
    Non siamo eterni. eppure le persone ragionano e vivono come se lo fossero.. senza capire quanto è grande il valore del vivere la vita in armonia d'amore con tutti..(ODDIO PERO'QUANTO E'DIFFICILE)...
    Splendidi versi in armonia con il tuo sentire l'amore.. in questo caso verso la donna che Ami...
    Gran bella poesia Vincenzo...
  • mariateresa morry il 25/04/2012 10:50
    Grazie Capitano, bello iniziare una giornata di festa con le tue parole " oggi mi sento libero splende il sole" ! ed in effetti è una giornata di Libertà, dovremmo ricordarcelo più spesso!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0