accedi   |   crea nuovo account

Nel bene e nel male

Ancora che sgrano gli occhi
davanti il vuoto:
lo schermo del pc

quello del cellulare
quello della televisione
e in solitudine si alternano

sensazioni, emozioni, assenze,
e come mi sento e quel che vedo,
nel bene e nel male.

 

5
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Rinaldo Pauselli il 22/05/2012 01:51
    il vuoto dello schermo. sensazioni che muovono immagini vuote. mi piace l'idea
  • Anonimo il 26/04/2012 21:49
    Comprendo il tuo sentire... Bella e vera. Bravo Raf!
  • denny red. il 26/04/2012 18:13
    La velocità ha invaso il tempo.. ha spezzato suoni musiche battiti.. non si sente nessun lampo, il cielo è sempre più lontano.. lontano è un tempo..
    Ottima!!! Raffaele, Bravo!

  • stella luce il 26/04/2012 17:00
    versi che sento molto miei... soprattutto in questo periodo... ma come dice Marinella abbiamo bisogno di contatti umani per vincere la solitudine di queste tecnologie...
  • Anonimo il 26/04/2012 13:04
    Noi siamo le nostre emozioni. **** Franco
  • marinella addis il 26/04/2012 10:27
    mi piace la forma scarna.. essenziale.. ma incisiva!...
    per fortuna abbiamo bisogno ancora di contatto umano! bella
  • roberto caterina il 26/04/2012 08:36
    una efficace descrizione dell'horror vacui e della dipendenza tecnologica..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0