accedi   |   crea nuovo account

Cercatore di fiori

Ricordi quando sotto
le battenti notti di sale
flagello d'inverno
muovevo tra le nevi
spostando il gelo
coi nudi piedi affamati
cercando qui fiori di ferro
vincenti al bianco saggio
che da tempo bramavo per te?
Te che nel mio giardino di foglie cadute
portavi brezze marine
e le mille fioriture,
coglievi poi dal mio cielo
i petali più colorati
creando possenti querce
amate da fiori d'arancio.
Ora qui nel freddo
ricerco la luce dei petali
da donare al tuo volto
di fresche primavere,
sperando nello sbocciar
d'un tuo canto solare
portatore d'api e di miele.

 

2
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Salvatore Di Trapani il 26/04/2012 15:23
    Parole ricercate e immagini di un tempo passato per quest'opera dalle molte sfumature. Ricordi e fiori, e qualcuno che di questi fiori faceva alberi e colori. Complimenti!

0 commenti: