PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Venerdì

Dalle spumose
acque marine
la Venere bella
s'eleva;
lo dì
arrapatissimo
lì per lì
se la fa
e ven fori
il Venerdì.

 

7
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 26/04/2012 16:17
    È IL TUO INCONFONDIBILE STILE... NULLA DA OBIETTAREEE!!!
    IL MIO PLAUSOOO!!!

5 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 28/04/2012 12:40
    S'eleva come un sole... la Tua bellezza... dall'acque del mare...

    Bravo Don...
  • Teresa Tripodi il 27/04/2012 22:10
    che bella questa..."e vergine nacque Venere" dalle acque di quel mare
  • Anonimo il 26/04/2012 21:34
    STILE UNICO... MOLTO ORIGINALE E BELLA CIAO DON
  • roberto caterina il 26/04/2012 16:09
    il giorno come genitore di Venerdì e amante di Venere è un po' improbabile, ma chissà..
  • Vincenza il 26/04/2012 15:54
    Umoristica riflessione sul tempo che fagocita tutto ciò che si "eleva" dalla natura. Il mare in tempesta a rappresentare il "caos" punto di partenza. Questo componimento mi fa pensare all'eterna domanda: la necessità di catalogare il tempo perchè è indispensabile per l'uomo... che orrenda invenzione!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0