accedi   |   crea nuovo account

Abluzione

vorrei solo insaponarti
le spalle e tenerti su i capelli
carezzarti la nuca scivolando
con le dita sulla tua pelle

vorrei solo guardare la schiuma
coprirti a tratti la schiena
incurvata alla delizia del massaggio
e sulle braccia tremule arrese

vorrei, ma le mani hanno pensieri propri
e desiderano la carne - non la pelle - e
posseggono le membra riempiendosi
colme di seni e cosce

vorrei, ma i baci hanno voglia di gustare
con la lingua il sapore umido del collo
e ti penetrano la mente sussurrandoti
nell'orecchio labiali vibrazioni

vorrei che le dita scrivessero poesie
ma in questa vasca s'è persa la matita
e la ricerca è ardua nella schiuma da bagno
tra pelo e l'onde dei tuoi fremiti

e allora - in un rituale antico -
plasmerò il tuo corpo con il mio
e col pennello ti dipingerò da dentro
in un dittico fuso d'argilla e senso

 

14
10 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 27/04/2012 17:22
    Descrizione sublime incorniciata da una forma e stile eccellente.
  • Teresa Tripodi il 27/04/2012 15:52
    la trovo travogentemente descrittiva... metafora di particolari che trapelano dove la penna dello scrittore vuole dar spazio a righe sottintese di carnalitá e passione... il desiderio di acceso da un gesto di sensuale dolcezza che fa spazio all'eros nella forma piú assoluta di una gestualità che è sinonimo di appagatezza e voglia di complicità nel momento in cui una scintilla accende ció che il desiderio di quella magia vorrebbe fosse... non è da tutti descrivere sensazioni tali riportando con la penna ció che è piú semplice da vivere che da scrivere... Maní ci è riuscito alla grande e con forte maestria... bravissimo
  • Rossana Russo il 27/04/2012 14:50
    Dio che meraviglia!!! *_* La passione e la sensualità tradotte in splendidi versi ottima poesia
  • Ezio Grieco il 27/04/2012 12:46
    .. bella, sensuale, racconto dell'amore che è anche desiderio e carnalità.
    cl

10 commenti:

  • Filippo Minacapilli il 30/05/2012 12:50
    Sensualità fine... quasi "sacralizzata"! Si potrebbe eliminare il "quasi"... Piaciutissima.
  • stella luce il 28/04/2012 11:14
    tanta passione in questi tuoi versi... tanta dolcezza verso colei che tu ami... amore e passione una fusione che porta ad emozioni uniche ed a versi stupendi come questi...
  • - Giama - il 28/04/2012 08:27
    senza commenti, da leggere in ammirazione!
    complimenti!
    ciao ciao
  • mariateresa morry il 27/04/2012 23:14
    Questa è veramente bella, caro Senza, come altre tue su questo argomento che vividamente ci descrivi.. metto tra preferite
  • mauri huis il 27/04/2012 16:43
    Ecco come nobilitare l'antico uso del "pennello", attribuendogli un alto senso artistico. Pare facile ma non è, e bisogna ringraziare Sergio per la sempre valida ispirazione che ci trasmette. Onore a te, poeta del carnale desiderio mai banale e mai trash!
  • Anonimo il 27/04/2012 14:56
    wwwwwwwwoooooooowwwwwwwwwww
  • Elisabetta Fabrini il 27/04/2012 13:50
    Passionale, ma ci leggo anche tanta dolcezza e amore.
    Bravo!
  • roberto caterina il 27/04/2012 13:40
    è molto passionale, quasi un racconto di amore carnale che non riesce a sfuggire ai propri pensieri..
  • karen tognini il 27/04/2012 12:54
    Wouuuu Mani'.. mamma mia... passione... passione e ancora passione!!!!! vorrei che le dita scrivessero poesie
    ma in questa vasca s'è persa la matita
    e la ricerca è ardua nella schiuma da bagno
    il pelo e l'onde dei tuoi fremiti

    e allora - in un rituale antico -
    plasmerò il tuo corpo con il mio
    e col pennello ti dipingerò da dentro
    in un dittico fuso d'argilla e senso
  • Anonimo il 27/04/2012 12:35
    Sensualissima... da brivido caldo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0