username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

A mio padre

Viverti avrei voluto
nel momento dell'addio,
la candida anima
fare mia.
Negli occhi spalancati
i riflessi di una vita,
d'incanto persa in un
soffio d'alito.
La mano pulsava
del fioco battito
ormai dimessa e rassegnata,
ch'io ti stringevo addolorato
dell'ormai perso sodalizio.
Nell'attimo fugace
dell'ora funesta,
si spense l'ultimo baglior di vita,
chino il capo sul misero cuscino
ti ricongiunsi le mani
sul forte petto.
Ora che tu risplendi d'altra vita
sappi che sei parte di me,
giorno per giorno ed in ogni salita,
m'ardi dentro d'immensa gioia.
Proteggimi sino all'ultimo padre mio,
t'amo e per sempre t'amerò.

 

2
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 27/04/2012 21:26
    In questa bella poesia si coglie proprio bene la totalità dell'esperienza umana e, in particolare, il ruolo che la morte altrui finisce per assumere dopo averci lasciato il dolore; la morte ci prende la sua mano infuocata e ci conduce nell'antro buio di una drammaticità che ci pare incomprimibile, poi però il cuore e la ragione stabiliscon una santa alleanza e ricordano a colui a cui appartengono che esistono aspetti incancellabili della persona con cui si è vissuti e con cui si sono condivise splendide esperienze. E quelle esperienze camminano progressivamente con noi, anche senza che ce ne accorgiamo, magari a volte non le avvertiamo ma ci sono. E ci danno la forza per potenziare il nostro cammino nel sentiero sempre affascinante dell'esistere. Cordialità e complimenti.
  • Rocco Michele LETTINI il 27/04/2012 19:44
    "Proteggimi sino all'ultimo padre mio,
    t'amo e per sempre t'amerò"...
    MIRABILE QUESTO DISTICO DI CHIUSA... IL MIO PLAUSO A QUESTA SINGOLARE E AMOREVOLE DEDICA PER IL PADRE CHE NON C'È PIU'...
    CIAO GIUSEPPE

5 commenti:

  • Francesca La Torre il 08/05/2012 13:16
    bellissima dedica, piena d'amore. Piaciuta molto.
  • Anonimo il 01/05/2012 05:56
    bellissima dedica che tocca il cuore... sicuramente con te sempre e ti proteggerà, come fosse un angelo custode... ti capisco Giuseppe io l'ho perso da bambina ed ancora ne provo dolore... ti abbraccio
    mplto bella la tua poesua complimenti
  • Anonimo il 28/04/2012 08:42
    Dedica emozionante che mi ha fatto rivivere stessi momenti... vero Giuseppe, è stato un attimo e per il mio finì il soffrire. Sono passati anni ma ancora mi si stringe la gola... ma è anche vero che è sempre con me. Complimenti!
  • Ugo Mastrogiovanni il 27/04/2012 19:20
    Breve ed essenziali e commoventi questi versi; un tipo di rassegnazione e affetto, un credere e pregare che è già poesia. Giuseppe crede fermamente nell'Eternità e quindi nel passaggio del caro padre in un'altra vita. Questa sicurezza lo consola e gli fa sentire ancora la presenza di chi gli ha donato la vita, come se solo apparente non ci fosse più. Anche io ho dedicato al mio padre una poesia, se vuoi leggerla vai al link http://www. poesieracconti. it/poesie/opera-8975.
  • Rossana Russo il 27/04/2012 18:51
    Commossa stupenda poesia.. complimenti