accedi   |   crea nuovo account

Invito alla mediocrità

È la punta di quel stivale
che mi va stretta
anche se vuoi
anche se no
non riesci a dormire in quel letto.
Quello in cui ti hanno obbligato,
ti hanno sedato
per non dire ciò che pensi,
per fotterti mille compensi.
L'invito alla mediocrità,
con la carta di credito di papà
che se vuoi sei più avanti lo stesso
perché la parentela ha il suo vantaggio,
più del pezzo di carta in mio possesso.
Anche se fai scandalo
nessuno ti aiuterà,
sarai ancor di più nei guai
e nessuno ti salverà.
Gli amici dove sono?
Lì dove i guai sono fuori,
ma a fumare ci pensano loro
perché in giro sul corso non c'è nessuno
che se passa una volante non tocca nessuno.
Ti invitano alla mediocrità,
ti iscrivi ma passeggi solamente all'università
dove imparare è un optional,
dove pochi studiosi sono normali.
E dici sempre che nulla cambierà:
è vero se non apriamo quella bocca
per cambiare questa fottuta mentalità.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Jules il 05/07/2013 17:34
    Grazie per l'apprezzamento!
  • augusta il 05/07/2013 13:23
    che strano nessun commento... invece merita... 1 beso

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0