accedi   |   crea nuovo account

Ieri solevo passeggiar lungo un fiume

Ieri
ho camminato a lungo

lungo il fiume sapiente delle Tue labbra intrecciavo pensieri d'ardesia a sogni ardenti

cercando fra correnti profonde ed un volteggiante sguardo dai limpidi sorrisi

l'inatteso ciottolo

d'un veritiero guado

abbeverate
da un bacio d'amore

improvvise

cascate di sole hanno investito il mio corpo paludoso denudando nel fluire dei Tuoi occhi evasioni d'armonie cantanti

i suoni e le voci del mio viso si sono appagate nel quieto splendere di ghiacciai eterni arrembanti di sfociare in un delta del mare

 

6
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 28/04/2012 12:55
    Molto bella, le parole sembrano scorrere tra i versi melodiosi di un qualche fiumiciattolo segreto. Complimenti Vincenzo, apprezzata moltissimo

5 commenti:

  • - Giama - il 28/04/2012 15:46
    Splendida opera (e come potrebbe essere altrimenti?)
    difficile poi trovare le parole per un commento, anzi, secondo me le poesie più belle non ne hanno proprio bisogno!

    grande Vincenzo!

    ciao ciao
  • roberto caterina il 28/04/2012 15:02
    Bello il fiume e i suoi ciottoli inattesi come limpidi sorrisi..
  • sara zucchetti il 28/04/2012 14:47
    Bellissima Vincenzo, dolce e romantica scia di parole che sgorgano dal cuore
  • karen tognini il 28/04/2012 12:30
    bellissima Vincenzo... il fiume sfocera' in un mare di sentimento... come questi versi in cascate d'amore...
  • Elisabetta Fabrini il 28/04/2012 12:24
    Amo i fiumi... e le tue parole mi portano là, nell'oblio tra sogno e realtà.
    Bravissimo Vincenzo... unico come sempre!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0