accedi   |   crea nuovo account

Venere lontana

amo degli occhi
la nostalgia del mare
e del naso il capriccio

amo dei capelli
l'onde improvvise
e delle labbra il bacio

amo del sorriso
l'allegria ribelle
e le parole che non dice

amo del collo
la curva e l'iperbole
che segue le spalle
e taglia di netto a metà
i seni dipinti da cézanne

amo la schiena
ritorta nello spasmo
d'una venere assorta
in remoti immaginari

e amo l'altra metà
origine della vita stessa
che nell'orgasmo puerile
riconosce il piacere
e ne gusta l'istante esploso

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Auro Lezzi il 28/04/2012 16:46
    Un amore a tutto tondo... veramente totale.
  • Anonimo il 28/04/2012 16:36
    Una dedica alla musa ispiratrice di versi intensi e romanticamente piacevoli, scritti con raffinatezza. Dettagliate immagini poetiche descrivono la VENERE LONTANA, forse, dagli occhi dell'autore ma, certamente, non dalla sua anima. La chiusa esprime sensualità e legittimi desideri dell'umano piacere, racchiuso in quella parte velata che il poeta lascia intendere. Mi è davvero piaciuta tanto. Complimenti!

13 commenti:

  • stella luce il 29/04/2012 23:03
    ami tutto di questa Venere lontana... versi stupendi SenzaMani... tanta passione ed emozione...
  • mauri huis il 29/04/2012 10:02
    Straordinaria ode compiuta mirabilmente senza l'uso di alcun aggettivo, ma solo con caratteri ed azioni. Così dev'essere una poesia, per piacere a me! Bravissimo Sergio!
  • Marco Belsette il 29/04/2012 00:22
    davvero bella complimenti, l'hai descritta troppo bene, son certo che è reale la tua venere, letta e riletta per quanto mi piace. applausi...
  • Teresa Tripodi il 29/04/2012 00:19
    come nasce una parola e perchè nasce "amo"... si struttura con chiarezza quasi fotografata di una musa dolce di una "Venere lontana" ma disegnata dalle parole di una dedica di eccezzionale bellezza... un trasporto affascinato ed affascinante verso dopo verso... una passione tangibile a volte carezzata altre forte sulla parte del piacere inteso come desiderio intenso e quasi tangibile... davvero cantata dal nascere come se fosse un susseguirsi di emozioni... pure questa è tra le mie preferite... bravissimo Maní
  • Elisabetta Fabrini il 28/04/2012 18:36
    Bellissime parole dedicate ad una Venere che ti è entrata dentro il cuore...
    Bravo, bravo, bravo!!
  • sergio il 28/04/2012 17:53
    bellissima e grandissima. Apprezzata
  • - Giama - il 28/04/2012 15:05
    grande poesia!
    superbamente espressa la Donna: Musa, sogno e reale piacere.
    complimenti!
    ciao ciao
  • roberto caterina il 28/04/2012 15:01
    Molto bella e sensuale... Complimenti..
  • Anonimo il 28/04/2012 13:10
    Dopo averla letta " lei " è svenuta?! Splendida.
  • Anonimo il 28/04/2012 13:08
    Dedica appassionatissima!... Così dev'esser Venere, per tutti. ***** Franco
  • augusta il 28/04/2012 13:07
    la trovo affascinante...
  • karen tognini il 28/04/2012 12:33
    molto molto bella Sergio... bella la descrizione dei seni di Cézanne... una Venere speciale...
  • Vincenzo Capitanucci il 28/04/2012 12:30
    Bellissima Sergio... Amo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0