PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fare a botte con il mondo

Non ho più il mio sguardo, su te.
Ma resti ancora qui a tormentarmi,
e cado giù dal mondo, io.
Perchè sono un semplice, umile
fiore che appassisce al vento.

Ed è notte e mi tormento
e vorrei fare a botte con il mondo,
io che sono solo un vagabondo.

Perchè ormai non c'è più
quella mia dolce verità di un istante.
E cos'è che faccio, che dico, che taccio?
Ormai non so più nulla,
in questi momenti tremendi.

Ed è notte e mi tormento,
e vorrei fare a botte con il mondo.
Sono solo un inutile vagabondo.

I miei polmoni hanno smesso di funzionare,
non riesco più ad emergere fuori.
Sto annegando in questo mondo,
avvolto dalle alghe di un mare invisibile.
Voglio tornare a vivere.

Ed è notte e mi tormento,
è solo un istante, un momento.
Ma vorrei fare a botte con il mondo.

Voglio alzarmi da questa terra maledetta,
portarti con me fino a lasciarci dietro ogni cosa.
Dimmi, se rinascessi e non fossi io,
andrebbe bene? Forse no, chissà.
Ma non è possibile tornare indietro, lo so.

Ed è notte, ancora
mentre mi tormento.
E vorrei tanto fermarmi un momento.

Ascoltami, un ultima volta.
Anche se non posso essere acqua limpida,
a te do queste parole, ultima ma non ultime
di una inutile confessione.
Possiamo tornare a volare?

È notte, e vorrei urlare al mondo
che sono solo un misero vagabondo.
Mentre torni e urli nei miei sogni, ancora.

Tornano i sussurri di promesse di un estate fa,
e mi parli come un soffio, alito di vento
nella testa. Ma io sono solo un vagabondo,
per me non c'è nessuna festa.
Oramai sono qui, a fare a botte con il mondo.

 

6
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rossana Russo il 29/04/2012 13:33
    Uno sfogo intenso e come al solito scritto egregiamente Ti regalo i miei più sinceri complimenti e ne approfitto per ringraziarti della tua presenza :*

5 commenti:

  • mauri huis il 30/04/2012 08:51
    Finalmente un vero testo di sfogo. Fare a botte col mondo va bene, stando attenti a non prenderne troppe. Anche urlare il proprio dolore e la propria frustrazione. Aiuta ad andare avanti. Buon gtesto. Complimenti.
  • vasily biserov il 29/04/2012 19:59
    Rinchiuso in un mondo che non ti corrisponde, alla ricerca di qualcosa! scrivere ti aiuterà a trovare la via! bravo!
  • Giuseppe Tiloca il 29/04/2012 17:59
    Mi piace, bisogna trovare la forza di andare avanti comunque..
  • Gianni Spadavecchia il 29/04/2012 17:36
    A fare botte con il mondo, tra i sogni e le strade.. Inutile vagabondo, debole ma forte. Un mondo che appare cattivo ma da sconfiggere in ogni momento.
  • loretta margherita citarei il 29/04/2012 16:17
    una profonda delusione subita, piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0