accedi   |   crea nuovo account

Miserere

Osservo uno spicchio
di giorno che appare
nel mio incedere lento
sulla lunga via del non ritorno

piove sputo sul sentiero
di fango e vergogna
il riparo negato dal catrame
che dagli alberi cola

non mi segue
nemmeno più la mia ombra

abbi pietà Madre terra
e tolleranza
-ancora un po'-
le consapevolezze vomitano paura
nelle sudice e infette
latrine dell'anima

e io, mesto,
raschio il sangue rappreso
sugli alti muri
dell'indifferenza
scoprendo neri graffiti
inneggianti
alla salvezza del mondo

questo mondo
che agonizza e che muore
sempre più ogni giorno.

 

8
8 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 29/04/2012 15:57
    Un miserere forgiato con animo... incline alla verità... e la chiusa lo comprova pienamente...
    IL MIO PLAUSO... A LA TUA MIRABILE POESIA...
    CIAOOO!!!
  • Andrea Pezzotta il 29/04/2012 15:11
    questa poesia racconta le mie sensazioni e non posso non amarla, complimenti, le immagini sono estremamente chiare e lo sparo che parte durante la chiusa raggiunge il cuore e ferisce a morte, complimenti!

8 commenti:

  • elisabetta il 22/09/2012 23:37
    Descrivere con maestria questo mondo sempre più agonizzante è ardua impresa. Tu ci sei riuscito. Complimenti
  • stella luce il 01/05/2012 12:37
    versi i tuoi di denuncia per quanto poco rispetto abbia l'uomo per la sua madre terra... spero solo che questo sfrenato menefreghismo smetta presta, non tanto per noi ma per coloro che ancora verranno...
  • Anonimo il 30/04/2012 16:29
    bella ed intensa... emozionante... piaciuta molto bravo!!!
  • Vilma il 29/04/2012 22:33
    una poesia che non lascia indifferenti, molto incisiva
  • Anonimo il 29/04/2012 19:39
    molto bella ed intensa... constatazione di uno stato attuale ormai agonizzante complimenti
  • Anonimo il 29/04/2012 17:46
    Non guardare... a volte spaventa vedere tutto tondo! Ma inserisci in un tuo personalissimo vaso un seme... e seguilo nella sua crescita, perchè crescerà! Dai luce e speranza a cose che hanno in sè la voglia di vivere e crescerete insieme!
  • augusta il 29/04/2012 16:24
    la poesia è scritta in maniera mirabile e stupenda... ma non sono d'accordo sul contenuto... bravo cmq...
  • loretta margherita citarei il 29/04/2012 16:09
    profonda poesia apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0