accedi   |   crea nuovo account

Il Conformista

Chi sei tu?
Io sono il giullare
il mio volto, il mio sorriso sono scavati nel sangue
nell'emoraggia folle ed impetuosa della mia anima,
ho ucciso l'amore a coltellate per poi piangere latte e miele..
lì, sulla sua carcassa morente.
L'ho visto vomitare i suoi ultimi respiri, mentre fissava i miei occhi
lo sguardo di un poeta pazzo.. un poeta senza dio nè salvezza, un dannato,
un poeta che è assassino della poesia stessa ma maestro delle parole macchiate di fango e diamanti
parole sepolte nella terra insieme ai miei occhi e a questo mondo cieco e senza sogni, un pianeta che arde nell'inferno ripieno del suo cancro... del suo marciume..

 

4
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rossana Russo il 30/04/2012 08:36
    Mi hai commossa è meravigliosa! Complimenti Marco

5 commenti:

  • Marilisa il 24/05/2012 21:36
    Questa è poesia! poesia che non pensi possa fare un adolescente e invece... credo che tra le tue sia una delle più belle e stupisce soprattutto il fatto che adolescenti possano pensare così, sai oggi riflettere costa e il mondo spegne la luce anche di giorno molto spesso! Quindi ora dopo la predica posso dirti BRAVO!
  • stefano manca il 23/05/2012 13:15
    mi fa pensare a qualcuno , avevi ragione, piaciuta
  • mauri huis il 12/05/2012 00:22
    Un po' troppo attivo per essere un vero conformista, ma il linguaggio è molto buono e l'uso dei vocaboli assolutamente non banale. Quindi bene. Mi è piaciuta.
  • Gianni Spadavecchia il 30/04/2012 16:09
    Intensissima Marco, sei davvero bravo. Dopotutto te lo ripeto ogni giorno
  • Anonimo il 30/04/2012 08:46
    Hai reso molto bene il concetto e mi fa piacere che qualcuno pensa in modo diverso e concreto. Complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0