username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nella notte

Nella notte i morti ritornano
vestiti del loro abito migliore
con voce cristallina -i miei genitori-

Sono sempre il vostro bambino
ricordate le gite in campagna?
Il vostro esagerato senso di protezione?

Aspetto la notte per chiedervi
che ne sarà di me

 

7
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/05/2012 10:01
    davvero sublime! Funerea, liturgica... una poesia che davvero ho apprezzato!

8 commenti:

  • karmaluna il 09/11/2012 08:33
    infinitamente dolce, un goccia salata è corsa giù nel leggere l'amore che esprimi
  • Anonimo il 04/05/2012 18:59
    Molto pascoliana, bella e accorata preghiera quasi alle parvenze dei nostri morti, che ci aiutino a dare un senso al nostro procedere.. Bravo, piaciuta!
  • Anonimo il 30/04/2012 11:32
    Credo, come tutti, un mucchio di ossa senza preghiera
  • mauri huis il 30/04/2012 09:58
    Piccolo gioiello di nostalgia e affettuoso rimpianto. Bravo!
  • Anonimo il 30/04/2012 09:12
    Mamma mia Vicenzo... questa tua mi ha colpito particolarmente...
    "Sono sempre il vostro bambino
    ricordate le gite in campagna?
    Il vostro esagerato senso di protezione?..."

    Poesia sentita e molto bella.


  • - Giama - il 30/04/2012 08:51
    Incredibilmente "vera" questa tua, intensa ed emozionante.
    La chiusa poi esprime la forza di quel legame indissolubile che la Vita genera, oltre l'amore.
    Splendida Vincenzo e un caro saluto.
    Giacomo
  • Anonimo il 30/04/2012 08:29
    Bellissima Vincé e molto significativa!
  • Rossana Russo il 30/04/2012 08:16
    Struggente se pur breve

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0