accedi   |   crea nuovo account

Psiche passeggera

Di tanto in tanto alla ricerca,
stabilità sensibile percepisce,
"cadeu" caduchi da annotare,
trafiggono l'animo alterando,
lesti di tanta esperienza.

Deriva onesta demolisce,
fantasie bizzarre e oltre,
indulgendo al fato,
ramingo speranza cattura,
lesti di tanta esperienza.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 30/04/2012 11:10
    Davvero interessante questa poesia in cui l'autore descrive la Psiche come una passeggera ricerca che, alternandosi tra la mente e l'anima, percepisce, raccoglie, annota ogni esperienza e informazione ricevuta, per poi analizzarla, demolirla ed annullarla, a causa delle esperienze della vita che la rendono inafferabile e mai costantemente uguale. Una poesia di grande introspezione psicologica!

3 commenti:

  • Peter alias probity il 01/05/2012 08:50
    Avevo bisogno di pensare a quei discorsi che di tanto in tanto passano per la mente.
    Quasi in tutte le poesie dicono che sia ermetico... Mi piacerebbe includerle in un genere dove, a seconda della velocità di interpretazione e lettura, da ermetiche diventano nitide oppure spontanee, a molteplice taglio a seconda dell'approccio di lettura. GRAZIE A TUTTI!
  • Anonimo il 30/04/2012 21:29
    La parabola della vita. ***** Franco
  • marinella addis il 30/04/2012 10:44
    mi affascina... anche se ancora la devo capire... ermetico!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0