PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Aspettando l'alba

Nel vellutato ed accogliente buio di un notte ruffiana e galeotta,

il sommesso ansimare del motore,

culla due anime felici,

due cuori innamorati e randagi,

persi nell'aria frizzante di una primavera ancora troppo lontana

per accendersi di profumi e colori.


Non aprire quella porta!

Non andare via!

Lasciamo che sia il vorticoso fiume della passione,

del sentimento a decidere per noi,

a guidare il nostro destino lungo la tortuosa strada

che conduce alla libertà,

alla felicità.


Lasciamo che sia quel delicato raggio di luna,

a mostrarci la rotta da seguire,

mano nella mano,

verso un'alba nuova che sarà un non ritorno,

che sarà una vita rinnovata,

che sarà un nuovo domani.


Chiudi quella porta!


Ora il nostro destino e la nostra vita ci appartengono di nuovo..

Viviamoli!

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 03/08/2010 13:29
    Bellissima lettura.
    È stato un vero piacere.

    Karina
  • Anonimo il 27/04/2008 18:38
    bello quest'inno pieno di speranza!
    almeno in poesia... concediamoci disognare!
  • Michele Palazzo il 24/10/2006 22:43
    Delicata!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0