PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Alberi storti

In una città confusa
alberi storti
tentano la fuga
Rami attorcigliati
senza frutto
vivono nell’indifferenza
Uomini scellerati
hanno reso la terra sterile
Una terra che fatica
a vivere il giorno e la notte

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Giada Aliffi il 19/02/2010 19:02
    profonda questa poesia spiega la frenesia e le difficoltà della vita nei tempi moderni... hai usato espressioni molto significative, complimenti..
  • michele marra il 30/11/2008 09:13
    Eppur si vive, come alberi storti,
    abbarbicati alla vita
  • Veronica Crispino il 15/07/2008 08:20
    Bravissimo, cruda ma bella. Piaciuta!
  • Ivan Benassi il 27/07/2007 21:13
    Bellissima. Davvero.
  • laura cuppone il 22/06/2007 18:34
    cruda e sottile, spudorata e vera... molto bella Elio..
    L
  • sara rota il 22/06/2007 13:53
    All'inizio mi è sembrato di leggere una richiesta d'aiuto da parte di questi alberi, assetati ed inariditi... proseguendo ho trovato l'aridità dell'uomo nell'apprezzare la natura che lo circonda...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0