accedi   |   crea nuovo account

Irrealtà

Distorti palchi
supporto di vita,
colpisce più
l'artificiosa realtà
che altrui verità.

Vuol rendere noi
giudici errati,
isterici di fronte
alla snervante
inconfutabile verità.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 03/07/2012 15:54
    le tue poesie sono di un ermetismo incisivo e tagliente... davvero ottima prova!

3 commenti:

  • Andrea il 09/06/2012 01:19
    "colpisce di più l'artificiosa realtà che l'altrui verità"... rispecchia la mia visione "pirandelliana" della vita... poi a me piace molto quella poesia carica, fatta di pochi, ma significativi versi.
  • mario durante il 22/05/2012 15:36
    in quei "Distorti palchi", hai colto il senso di rispetto per la Politica ed il disprezzo per la politica. La mistificazione del servizio, l'opera che snatura l'impegno per il popolo, a servizio per le proprie opere. L'oratoria per operare isteria.
    Grazie del tuo interessamento, mario.
  • tylith il 21/05/2012 12:04
    In questa poesia ci ho letto il senso della politica, cioè potrebbe esserne la definizione poetica.
    Mi hanno colpito i "Distorti palchi"

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0