PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Oramai senza te

Dietro il sottile velo squarciato
della memoria e del dramma
io ti vedo ancora, occhi di fiamma...
vivo, irrequieto, incendiato.

Per mille e poi ancor mille notti d'inverno
fremendo, le mie dita le tue cercheranno,
ma solo vetri gelati da un freddo eterno...
questo è quel che troveranno.

Ma forse è inutile, forse è insensato,
domandarti: "Amico, perché mi hai lasciato?"

E nel mio tempo dell'oramai senza te
forse è follia sentire ancora la tua carezza su di me.

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Dark Angel il 02/05/2012 15:20
    descritto in modo perfetto ciò che è perduto nel cuore, che sia amore oppure amicizia, si è allontanata quasi inesorabile o forse... no (i miei complimenti oscuri)

3 commenti: