accedi   |   crea nuovo account

Dove sei?

È un mare in tempesta,
un furioso andirivieni di chiome multicolori,
di occhi sconosciuti,
di voci remote. estranee.
Dove sei amore mio?
In questo affollato deserto di anime,
in questo caotico marasma di profumi violenti,
di colori improbabili,
quello che cerco,
quello che bramo,
è il tuo nobile profilo,
è il tuo disarmante sorriso.
Suoni ovattati si mescolano al vento,
nell'inebriante tepore di una primavera ancora vergine,
mentre il mio cuore in pena, gela,
nella solitaria frenesia di un improbabile incontro.
Mi basterebbe solo uno sguardo rubato ai tuoi occhi
per perdermi nella follia di un amore proibito.
Mi basterebbe solo sfiorare la tua mano con la mia,
per sparire per sempre oltre l'improponibile barriera della logica, della ragione.
Mi basterebbe solo godere della tua vista
per uscire da questa affollata solitudine,
che vigliaccamente sgretola in minuscoli frammenti di paranoia
questo morente pomeriggio di marzo.
Dove sei amore mio?

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0