PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

H idrogeno O ossi-geno

Tu
mi dai
tenerezze

scaldi
nei geni del Tuo cuore
le mie vecchie ossa

con mani di fata
esplori
la mia anima

accastelli in luce

stelle senza età

interconnessioni
con delicati volti di sole

i nostri corpi
generano
plasmano
dalle terre nere della notte le tenere ali di un primo fiore d'acqua di fluido cristallo

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 04/05/2012 14:55
    Un laudo sincero per questa tua eccellente davvero!
  • cristiano comelli il 03/05/2012 22:46
    È evidente, caro Vincenzo, che la natura abbia un'esistenza indipendente dalla volontà dell'uomo se la guardiamo come realtà oggettiva all'esterno di esso. Esordisco con questa affermazione perchè nella tua poesia si legge invece, ed è l'altro aspetto a cui volevo arrivare, una forza demiurgica che l'uomo sa avere nei confronti della natura che si fa amorevole materia (in senso positivo) modellabile dall'amore di chi sa valorizzarla. Come te e come le tue poesie. Un caro saluto, passa a trovarmi qualche volta sul sito.
  • Rocco Michele LETTINI il 03/05/2012 09:17
    Quanta tenerezza in questo Tuo singolare verseggiato...
    "Con mani di fata esplori la mia anima"... che bello dire e sentire tali parole...
    Il mio sincero apprezzamento...
    VINCENZO

11 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 09/05/2012 17:30
    Veramente molto piaciuta ed apprezzata questa tua speciale!
  • rosanna gazzaniga il 03/05/2012 23:06
    Incantevole, originale e intensa! Chiusa con immagini fatate! Complimenti!
  • Alessandro il 03/05/2012 21:43
    Visionaria, in particolare la chiusa. Complimenti.
  • sergio il 03/05/2012 21:39
    bravissimo vincenzo, come sempre.. stelle senza età...
  • Giusy il 03/05/2012 21:18
    ma sei bravissimo, molto intesa... mi ha colpita l'ultimo verso della poesia:dalle terre nere della notte le tenere ali di un primo fiore d'acqua di fluido cristallo
  • Anonimo il 03/05/2012 18:05
    L'ho sempre detto Vincè... i tuoi versi ipnotizzano!

    Tu
    mi dai
    tenerezze

    scaldi
    nei geni del Tuo cuore
    le mie vecchie ossa...

    Bravissimo come sempre
  • Anonimo il 03/05/2012 16:57
    Due elementi che fusi insieme, nella giusta quantità, formano quella che è la base della vita così come è la base dell'amore!
    Sempre bravo Vincé ed unico nel tuo genere.
  • loretta margherita citarei il 03/05/2012 13:12
    manca il 2 ALLA POTENZA DI H, PER FARE ACQUA D'AMORE DISSETANTE, ORIGINALE
  • - Giama - il 03/05/2012 12:11
    splendidamente delicata, fluida; e scorrono i versi e divengono al tempo stesso meravigliosa sorgente!
    grandissimo Vincenzo!
    ciao ciao
  • Anonimo il 03/05/2012 10:04
    H2O: Due parti di H e 1 di O... è vita. ***** Franco
  • karen tognini il 03/05/2012 09:43
    Con mani di fata... vicina calorosamente...

    troppo bella Vincenzo... amore in versi che arrivano al cuore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0