accedi   |   crea nuovo account

Oggi come ieri parte seconda

Allora come credi sia andata a finire?

Tutto uguale
oggi come ieri.

Tutti a guardare dal palazzo
la cornacchia che si stramazza
ma invece che morire in gazzella si trasforma.

Corre scappa dal quel covo
finisce dentro un bosco
viene guardata, scrutata, spiata
viene toccata, usata, violentata
viene amata, rispettata, coccolata.

Tutto uguale
oggi come ieri.

La gazzella adesso viene avvistata
da un lupo affannato e scaltro.

Tutti dal palazzo col binocolo a guardare
chissà come andrà a finire.

Il lupo squarta ogni brandello
della giovane gazzella
non ne lascia neanche un poco
per le iene incattivite.

Ora il lupo corre fiero
sull'altura ad ululare alla luna tutto il suo amore
"Voiii sapeteeee comeee è andataaa a finireee???
Iooo l'hooo amataaa da morireee..."

Tutto uguale
Oggi come ieri

Ecco allora come è andata a finire

... tutti dal palazzo adesso se ne possono andare.

 

7
5 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 19/02/2016 05:45
    splendida... complimenti.
  • Marco Belsette il 09/05/2012 01:08
    Come devo fare io con te? Non è mai tutto uguale, l'oggi non è mai come ieri... siamo noi stessi che non cambiamo mai, se avessimo il coraggio di cambiare tutto dal giorno all'indomani, che so, cambiare modo di vestire, cambiare posti che di solito frequentiamo, cambiare amicizie perchè no? Cambiare modo di essere o almeno provarci... se riuscissimo in questo, come cambierebbe il domani. Molto sentita questa tua... brava!
  • giuliano cimino il 07/05/2012 15:54
    Scorre
    Tutto scorre
    in tempo immoto
    alla sua fine:
    è l'indizio
    di un principio
    senza un fine?
    Cambia
    quel che scorre
    in tempo immoto
    alla sua fine:
    ma non cambia
    quel principio
    senza un fine
    (c. godano)
  • Auro Lezzi il 06/05/2012 12:13
    Uhmmmmm... Diciamo che l'importante è che domani non sia come oggi... E che ci sia sempre qualcosa di positivo in più del giorno prima.
  • Raffaele Arena il 04/05/2012 23:33
    Eppur si muove.. diceva un famoso scrittore di cui non ricordo il nome, nonostante la rabbia, la tristezza, c'e' sempre un cambiamento, sopratutto in questa tua consapevolezza. Molto originale, belle le immagini e il pathos. Brava.
  • Rocco Michele LETTINI il 04/05/2012 21:03
    Immutato è l'oggi...
    Immutato è il Tuo mirabile verseggio...
    BRAVA COME SEMPRE...
    CIAO STELLA

5 commenti:

  • leopoldo il 12/05/2012 15:04
    La prima parte mi è piaciuta, la seconda anche se come metafora rispecchia la realtà quotidiana, un po' meno.. ma tanto tu avevi aperto le ali ed al lupo hai fatto marameo!
  • Anonimo il 08/05/2012 14:29
    Amara e triste verità quotidiana: "tutto uguale, oggi come ieri" sotto gli occhi dell'umana indifferenza! Favola moderna e metafora della vita, purtroppo; ma dal punto di vista di un pubblico passivo, a mio avviso. Per fortuna c'è chi la vita la vive davvero, prendendone parte, intervenendo, divenendo fautore delle proprie scelte, e con pensiero positivo cerca di porre le basi per un domani migliore!
  • Gianni Spadavecchia il 05/05/2012 15:26
    Un finale non lieto come nelle favole, ma mettiamoci in testa che questa è la realtà. bella anche la seconda parte!
  • Inchiappa Vito I Song il 05/05/2012 07:19
    Ma gli spettatori hanno osservato attentamente, seguito lo svolgersidello "spettacolo"? Le distrazioni... Ciscuno con i propri occhi. Una gazzella che fugge, un lupo che sbrana. Chi avrà letto i sentimenti degli attori?
    Triste il tuo racconto, un amaro pasto.
    Un abbraccio stella
  • mauri huis il 04/05/2012 19:00
    Perbacco che bella e triste favola. Si legge che è un piacere e quando arriva il fondo dispiace un po'. Del resto il lupo è lupo, eh!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0