accedi   |   crea nuovo account

Non più celato

Non è come appare,
v'è ghigno celato
dietro sorriso dell'altri persona.

Ciò che vedon gli occhi
non realtà ma è apparir.
Ipocrisia avanza e Verità arretra,
ferita da questo mal che superstiti non lascia.
Viver in questo mondo, mutilati rende
nella ricerca d'un uomo che maschera non indossa.
Ma rimosso l'ostacolo ingannante,
v'è solo debolezza, dato che Forza solo maschera è.

Amor mio, che porti me a viver la mia vita,
strappa la maschera che indosso,
affonda le dita nel mio animo,
scrutalo, conoscilo, infiammalo
e dimmi se il vero me stesso
d'amarti è degno.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 22/05/2012 15:24
    Una delicata poesia sull'amore romantico che arriva dritto al cuore come un lieve sussurro. Piaciuta per stesura e contenuto. Complimenti!
  • Anonimo il 04/05/2012 15:01
    Amore mio, dimmi se il vero me stesso d'amarti è degno. ***** Franco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0