PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Soffrire

Voglio tradurre in versi
il mio dolore eterno,
nato dal tuo dolore,
scoppiato in un inferno
di mani e di parole.
Io soffrirò così,
poetando"all'impazzata"
quel che riguarda noi,
fino alla morte.

 

l'autore Anna Eustacchi ha riportato queste note sull'opera

Dopo un periodo di scritture introspettive, mi ritrovai a "scrivermi" in versi, particolareggiando il mio dolore...


5
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 05/05/2012 13:03
    Un sofferto poetare che non ripaga la sofferenza patita. Bella poesia!

2 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 06/05/2012 17:17
    Apprezzati molto questi versi liberi che parlano di dolore.
  • Nicola Lo Conte il 05/05/2012 13:56
    Traspare il tuo dolore... sordo, inconsolabile...
    per fortuna tutto passa...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0