PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lontana

Lo sguardo cieco
scagliato contro il cielo.

Sola...
mi cerco, m'inseguo,
in quel vuoto
che non ha colore, non ha suono,
in quel silenzio
che a volte mi nasce dentro.

Non ne trovo l'origine,
ma cresce... e mi trascina,
lontano da tutti e da tutto.

Ferma è la penna
... non sa scrivere i silenzi.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 09/05/2012 20:30
    L'autrice avverte la propria solitudine interiore che la fa, inesorabilmente, sentire LONTANA da se stessa e dal mondo intero. Un ascolto non facile da decifrare, ma essenziale per comprendere quel silenzio che racconta molto. Poesia introspettiva gradita, per stesura e contenuto!
  • Rocco Michele LETTINI il 06/05/2012 19:17
    Ferma è la penna
    ... non sa scrivere i silenzi.
    È UN DISTICO CHE VORREI NON FOSSE PIU' MIO... NEI MIEI MALINCONICI MUTISMI...
    UN LODEVOLE VERSEGGIO... BRAVA VILMA... FIRMI SPLENDORE... CIAOOO!!!
  • cristiano comelli il 06/05/2012 12:52
    Una buona poesia che per me esalta il valore del silenzio. La penna ferma che lei bene tratteggia nei suoi versi la interpreterei non come una penna rassegnata che si è arresa di fronte all'inesprimibilità del silenzio, ma proprio come uno stilo che attende trepidante che il silenzio gli parli; perchè, sarà paradossale, ma i silenzi contengono tante di quelle parole che attendono di essere espresse, in prosa o in poesia, che non se ne ha neppure una precisa idea. Quindi, cara Vilma, visto che sa scrivere così bene, lasci che i silenzi parlino alla sua penna, anche senza che lei li percepisca, è la sua penna a sentirli per lei e a comunicare quanto hanno detto per consentirle di comporre dei bei versi. Cordialità.
  • Marco Belsette il 06/05/2012 01:50
    Colpito dalla bellezza di questa poesia, colpito anche da una stupenda coincidenza. L'autrice nella bellissima chiusa parla di silenzio... e io di silenzio ho scritto proprio oggi. I silenzi non si scrivono, si ascoltano. Bravissima...

14 commenti:

  • Anonimo il 16/12/2012 20:33
    apprezzata buona poesia
  • Anonimo il 11/06/2012 14:07
    Nulla, a volte, parla più dei silenzi. Ho voglia di continuare a leggerti per tentare di scoprirne almeno qualcuno che possa parlare anche a me. Col fascino della tua poesia. Ciao.
  • nadia il 25/05/2012 01:04
    Meravigliosa, splendida
  • Carlo Diana il 08/05/2012 21:18
    prezioso travaglio. brava
  • Remisson Aniceto il 08/05/2012 19:22
    Ciao, Vilma! Piú bello il Lontana! Buon pomeriggio! Chiedo la vostra amicizia. Potete darmi questo piacere? Un abbraccio dal Brasile alla tua bella Italia.
    Remisson
    www. nossomundo. bligoo. com. br
  • Anonimo il 06/05/2012 20:31
    La chiusa ha un profondo significato che condivido...

    Molto bella.
  • Elisabetta Fabrini il 06/05/2012 18:54
    Il cuore ha spesso bisogno di silenzi, per rinascere e continuare a battere più forte.
    Belle parole Vilma, brava!
  • mauri huis il 06/05/2012 18:49
    Invece riesci bene a scrivere anche quelli. Ma si sente anche un po' di scarsa vena. Sbaglio? Spero non ti dispiaccia troppo, capita a tutti...
  • loretta margherita citarei il 06/05/2012 18:32
    profonda e molto bella complimenti wilma
  • rosanna gazzaniga il 06/05/2012 16:31
    Intensa e stupenda riflessione! molto apprezzata!
  • Gianni Spadavecchia il 06/05/2012 14:28
    Difficile scrivere i silenzi, lontana da tutto e tutti, una solitudine che ricopre il cuore..
  • senzamaninbicicletta il 06/05/2012 10:17
    bravissima vilma, molto bella. Complimenti
  • anna marinelli il 06/05/2012 09:04
    che felice trascrizione di uno stato d'animo che paralizza. a volte l'ho vissuto anche io... Grazie Wilma
  • mario durante il 06/05/2012 08:44
    Talvolta ci allontaniamo anche da se stessi, non viviamo, perchè tutto questo a discapito della vita!
    Uno dei misteri dell'uomo.
    Ci si deve ascoltare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0