username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Lacrime per un micetto

Billy, anche se tu, sei solo micetto,
al guardar la tua mortale spoglia
no, non posso, non gemere
no, non posso, non esser mesto.

Scruto il domani...

No, non ti vedo, oh micetto, rannicchiato
su le mie membra
mentre butto de' carmi.
Né la mia mano ti sfiora, leggera
lo storno manto, al porre de la stilo
su le rinfuse carte, pel... ronfare.

Non scenno ne l'insonne notte
ad aprirti quanno tu m'hai gabbato.
Non ti scorgo distogliere
ne la deserta via, l'acro tormento.
Né risento il tuo miagolio
che, a l'alba, mi solleva.

Or che non posso rigiocare insieme
in un presente che il cuore mi geme
voglio ai posteri dei versi lasciare
chè nei secoli ti possan sognare.

 

2
6 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/01/2014 17:43
    Belle parole, espressione di un sentimento per un "amico", un compagno di notti passate insonni a scrivere. Un compagno che immagino silenzioso ma sempre presente. Insostituibile e degno di eterno ricordo...
  • Raffaele Arena il 09/05/2012 19:25
    Che dire, affezionarsi ad un animale e poi perderlo, è qualcosa che si spenge nel nostro cuore. Ma la sensibilità e la forza delle' evocazione scritta, così bene, permette di conservare un istantanea, per sospirare e sperare che questo micio possa, in qualsiasi altro luogo, miagolare.
  • Gabry il 07/05/2012 18:12
    Billy è parte di quei ricordi che hanno composto i vari giorni della sua vita. Indubbiamente molto intesa almeno, quanto il dolore per la sua perdita. Sicuro che con questi versi egli avrà un riposo soave, e mai dimenticato. Rocco Michele Lettini ha creato un componimento poetico dolcissimo, MOSTRANDO LA SUA GRANDE SENSIBILITà!.. apresto Gabry

6 commenti:

  • Anna il 18/06/2013 14:26
    Un inno d'amore stupendo per Billy, anch'io ho provato lo stesso tormento quando se n'é andata la mia Isotta ma la vedo rincorrere farfalle... nel sole senza tramonto!
  • bruna lanza il 21/05/2012 15:30
    e son compagni di viaggio, non li sentiamo camminare con noi, diamo per scontato il loro stare appresso e poi... quando non ci sono più... avvertiamo quel senso di vuoto che ci rapisci l'animo, quel sottile dolore che ci angustia, complimenti, versi apprezzati
  • Alessia Lombardi il 08/05/2012 19:58
    Una bellissima, dolcissima poesia.. commovente
  • Anonimo il 08/05/2012 19:14
    Infinita dolcezza ed affetto, davvero grande, sono gli elementi essenziali che rivelano la sensibilità e la solitudine dell'autore, per la perdita del piccolo micetto, Billy. Una gradevole poesia che racconta l'amore per gli animali che, spesso, sanno donare affetto molto di più di quanto non facciano le persone. Grazie per aver letto ELISIR D'AMORE. Buona serata.
  • Anonimo il 06/05/2012 16:43
    sei sempre molto sensiile, componimento magnifico!
  • Anonimo il 06/05/2012 15:48
    Di alto livello la scrittura ma su questo non ci sono opinioni... il soggetto poetico è molto sentito... sapessi quanto ho sofferto per la perdita della mia gattina...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0