username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Cammino

cammino per le vie del centro
con le cuffie nell'orecchio
note e mille altre cose per la testa

la gente mi osserva
cosa avrò che non va?
cammino a testa alta e saluto le signore
che hanno sul volto quel sentimento di compassione

io cammino, a modo mio
la testa viaggia, il cuore batte
e mi dimentico di esser diversa!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 17/10/2012 12:28
    Non riesco a capire la parola normale. La normalità non esiste. e chi si crede normale è un pazzo. È capitato anche a me, incrociando persone disabili, di provare un forte dolore, e questa la chiamo compassione, non commiserazione, perchè nelle persone disabili, e si che ne ho conosciute in 44 anni, me compreso, trovo una forza che è rara nelle persone apparentemente comuni. Quindi, la diversità è un punto di forza, e finchè si continuerà ad esaltare i bellissimi, bravissimi, fortissimi (e che dire di quello scienziato Hawkins, che scopre cose incredibili con solo la forza del pensiero perchè incapace di muoversi, per dirne uno) il titolo perpiù appropriato, per definire queste persone, appunto, che non comprendono la diversità è mostri. Bellissima poesia. Spontanea e diretta.
  • Anonimo il 09/05/2012 18:09
    Molto bella: ricordati che essere diversi non è una cosa malvagia. Personalmente credo che il mondo di oggi con tutti questi progetti di massificazione culturali e sociali ci stia velocemente rendendo ciechi. Tu metti le tue cuffie e vivi la vera vita. Brava
  • Rocco Michele LETTINI il 06/05/2012 17:19
    Ognuno è padrone di sè...
    E guardasse... pure... a genteee
    Anch'io la musica... la sola preferita... la sola che mi distrae... la gusto con le cuffie... nel parco come nel bus... a volte in ufficio (quando non ho nulla da far... su you tube)e sempre con la cuffia...
    Marzia, non Ti curar di loro... sei libera e voli con i Tuoi adorati verdi anni...
    NON SEI DIVERSA... SEI CON IL PRESENTE... E VAIII!!!
    BRAVA MARZIA... RIMEMBRO CON TE IL MIO PASSATO... E QUELLO CHE POSSO... LO PORTO NEL MIO PRESENTE...
    UN VIRTUALE ABBRACCIO, MICHELE... CIAOOO!!!

10 commenti:

  • augusto villa il 06/05/2012 23:06
  • Pasquale Bufano il 06/05/2012 21:15
    Siamo tutti diversi anche se vorrebbero farci diventare tutti uguali. Non mollare Marzia.
  • francesca all il 06/05/2012 19:43
    Non è tanto difficile notare che la gente ti osserva come se avessi qualcosa che non va, come se fossi diversa... A volte anch'io ho una sensazione simile.. Poi però mi capita di riflettere e inizio a pensare che spesso è solo una nostra impressione.. come se non fossero loro a dirci che siamo diverse ma come se ce lo dicessimo noi stesse.. come se fossimo proprio noi a sentirci così... Ovviamente è solo un mio pensiero
  • Anonimo il 06/05/2012 18:36
    bellissima e ricca di genuina sensibilita'
  • loretta margherita citarei il 06/05/2012 18:28
    vivi come ti pare e non tener conto degli altri, piaciuta
  • marzia il 06/05/2012 18:18
    e caro michele
    i tuoi commenti sono sempre qualcosa di commovente e unico! grazie
  • marzia il 06/05/2012 18:17
    caro damiano
    si vede che non sei mai stato mira di sguardi compassionevoli
  • damiano86 il 06/05/2012 17:14
    non capisco perchè saresti diversa? e perchè le signore nutrono compassione?
  • marzia il 06/05/2012 17:06
    mmh no
    credo proprio di no
  • Ugo Mastrogiovanni il 06/05/2012 17:05
    Non saranno le tue cuffie nell'orecchio che attirano l'attenzione su di te?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0