accedi   |   crea nuovo account

Tengo famiglia

Sotto il sole
il precario lavora:
e non si lagna.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Filippo Minacapilli il 15/04/2012 12:50
    Ora quanto mai attuale... mi piace!
  • francesca cuccia il 22/10/2009 19:48
    Lagnarsi a che serve se mangiare si deve, bella.
  • Simonetta Mastromatteo il 04/09/2009 15:25
    Vorrebbe lagnarsi, ma forse pensa che perderebbe anche il poco che ha
  • Francesco Aceto il 10/03/2009 19:41
    sarà...
  • francesco muscarella il 12/09/2008 10:28
    Dovrebbe lagnarsi, per quel poco che gli danno.
  • roberto mestrone il 23/10/2007 15:16
    Quadretto ben dipinto di un traguardo raggiunto da un società ''perdente''.
    Molto azzeccato il quinario finale; ma ha ragione Gigi: ''... potrebbe ma non può... lamentarsi''.
    Bravissima Barbara!
    Ro
  • Ivan Benassi il 28/08/2007 23:06
    Magari a lagnarsi é chi lo sfrutta...
  • A. Barbara Di Stefano il 29/06/2007 20:29
    Esatto.
  • Antonio Guizzaro il 29/06/2007 20:28
    Ecco, questo non è (non vuol essere) un affresco. Ma è una bella istantanea. Reale, amara,
    profondamente ingiusta.
  • A. Barbara Di Stefano il 29/06/2007 18:35
    ... mi hai capita benissimo e ti ringrazio.
  • sara rota il 27/06/2007 08:32
    Purtroppo un po' per costrizione, ma penso che in silenzio si lagni anche lui...
  • A. Barbara Di Stefano il 24/06/2007 01:07
    caro gigi, il senso era proprio quello...
  • luigi deluca il 23/06/2007 21:59
    un verso di buon impegno politico-sociale, aggiungerei che " NON SI PUO' LAMENTARE!" pur avendone legittima voglia! Ciao, gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0