PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Da quelle porte

Non troverà mai passato
il caldo contorno di quelle porte

compagno presente fin su sulle scale a salire,
dalle risa amare di ferro
ai pianti d'oro estasiati fra le trame del legno

ardere in falò
filanti colanti da far invidia alle stelle
tanto che il tempo s'attarda rapito.

 

5
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Verbena il 11/12/2014 03:25
    Bella dolce poesia, di contenuto struggente tutto rivalutato nell'ultimo verso che chiude veloce e profondo il tuo pensiero. Apprazzata.

4 commenti:

  • Raffaele Arena il 12/05/2012 02:11
    "Non troverà mai passato". Il passato è tutto ciò che compone il presente istante per istante, che è l'unica condizione che noi viviamo in realtà. Questa poesia è di grande intensità, introspettiva, come ritrovarsi in un luogo che da luogo a ricordi lontani. Oppure un non luogo che è lo stato emotivo dell'autore. Complimenti, molto bella.
  • Alessandro il 09/05/2012 00:14
    Ben costruita dal punto di vista stilistico e contenutistico. Immagini di un tempo che fu, talmente belle che anche il tempo s'attarda per rendergli omaggio.
  • anna marinelli il 08/05/2012 21:24
    "tanto che il tempo s'attarda rapito" ma che bella chiusa!!!
  • loretta margherita citarei il 08/05/2012 06:40
    apprezzatissima poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0