username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Bassa marea

t'ho sognata sulla riva della bassa marea
e desiderata con quel mio pensiero fossile
che t'ha inventata amore nella realtà

arrampicandomi su te ora e subito
oltre la distanza di uno spazio feroce che
distoglie il piacere in una solitudine coatta

la voglia preme esule d'una patria ch'è altrove
priva del sole e del mare in un cielo grigio
che vive tracimando la propria mezza vita

stanotte è tutto cambiato al calar della marea
grotte invisibili hanno spalancato le fauci
e col fiato sospeso le mie dita hanno smesso d'esitare

 

3
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • rossella loconte il 12/05/2012 11:57
    in questa magica notte si diventa la realtà del proprio sogno..
  • Alessandro il 09/05/2012 00:37
    Con il calare della marea, verranno svelate le entrate di grotte invisibili. Bella metafora per descrivere la reciproca conoscenza, sia fisica che spirituale
  • mauri huis il 08/05/2012 19:31
    Poesia che, come al solito, è un distillato forte di desiderio e di passione. Che immagino dedicata a una terra, più che a una donna. Un sentimento che non ho mai provato, ma immagino di una nostalgia infinita. Bravo Sergio.
  • Teresa Tripodi il 08/05/2012 16:53
    una dedica coma di colore e profumo... l'invenzione del non tangibile che sposa il desiderio e lo rende reale mel momento in cui l'autire possiede la certezza che in una marea come in una notte tutto si puó stravolgere, come se fosse in colpo fo bacchetta magica come se fossero le dita di uma mano a strofinare un sogno che tiene tra le mani e nel cuore... davvero magnifica in ogni verso
  • loretta margherita citarei il 08/05/2012 16:18
    molto bella e coinvolgente, grande capacità espressiva la tua.
  • tylith il 08/05/2012 14:54
    Davvero una poesia capace di coinvolgere il lettore in un sentimento forte, che ci trascina in basso o in alto in base alla marea delle emozioni che ognuno di noi ha dentro di se.
    Poesia che ha dentro un forte erotismo espresso in maniera talmente naturale da farla sembrare addirittura verginea, nel senso più positivo del termine ovviamente.
  • Anonimo il 08/05/2012 13:31
    Quando s'interrompono le distanze fatte di spazi reali e non, è nuovamente pura " passione " da vivere e far scorrere fra le dita. Sei SUPER nelle " poesie amore passionale ".

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0