username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'uomo leggero

Scemo
dice la terra
non camminerai sulle mie strade
se non impari la serietà

vieni
t'invita il fuoco
è così dolce arrostire
tra le mie fiamme

senti
aggiunge l'aria
l'effervescenza
del mio cristallo?

Guarda
conclude l'acqua
se sarai pesce
il mare ti restituirà la vita.

 

8
9 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 09/05/2012 08:49
    ottimo! Linguaggio degli elementi veramente ben reso!
  • Rocco Michele LETTINI il 09/05/2012 08:34
    Quattro indicazioni... quattro lodevoli verseggi... quattro scelte?
    È il terreno... il percorso da seguire... con la Tua... pur vera "serietà"... altrimenti sarà bruciato... con il fuoco... pescato... nel largo mare e malsano odor... per l'istrada...
    BRAVO VINCENZO... CIAOOO!!!

9 commenti:

  • rossella loconte il 11/05/2012 11:57
    quattro tentazioni...
  • rosanna gazzaniga il 09/05/2012 20:38
    Il richiamo fascinoso degli elementi... Ottima e originale poesia, complimenti!
  • Anonimo il 09/05/2012 18:26
    Stupenda Vicenzo, molto significativa, originale.
  • Anonimo il 09/05/2012 15:37
    Quattro elementi ugualmente vitali, di cui l'uomo sta tentando di modificarne l'essenza, magari sottovalutandoli con un irresponsabile atteggiamento di presunzione e d'onnipotenza.
    Poesia molto bella e profonda!
  • Vilma il 09/05/2012 15:31
    molto apprezzata, bella
  • loretta margherita citarei il 09/05/2012 14:51
    ottima poesia complimenti
  • Anonimo il 09/05/2012 10:41
    bellissima ballata con gli elementi...
  • roberto caterina il 09/05/2012 10:27
    I quattro elementi descritti in 4 quartine in un percorso ordinato...
  • senzamaninbicicletta il 09/05/2012 08:28
    semplicemente profofonda, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0