PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Spazio senza passi

spazio senza passi
questa gabbia priva d'aria

buchi neri
dal centro del cuore
distillano luce
per sciogliere quel nodo
fra la lingua e la gola
dove restano incastrate
-parole-

consumo il tempo
ad arricciare desideri fra le dita
abbozzo un sogno
mentre lo stomaco si contrae
cercando di non far rumore

gocce di sale e carezza di polpastrelli
giocano sulla mia pelle
mi abitano le stanze del cuore
senza speranza di sgombrarne i piani

l'attimo di te attendo
per ricucirmi il sorriso addosso
perché solo tu mi hai insegnato
ad accendere le stelle

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 09/05/2012 15:16
    molto apprezzata complimenti
  • Marco Belsette il 09/05/2012 12:55
    "perché solo tu mi hai insegnato
    ad accendere le stelle." Bellissima la chiusa, il diamante incastonato al centro d'una splendida collana di perle, la tua poesia... sei bravissima complimenti.
  • Anonimo il 09/05/2012 10:45
    Desideri che non si disperdono nel tempo e nel cosmo:idealizzazione dell'amore mai morto. Molto bella.
  • Rocco Michele LETTINI il 09/05/2012 08:40
    Una chiusa... e tutto il sentimentale che c'è in Te...
    Mirabile nel corredo romantico e nella musicalità del verso...
    Più di una conferma... nel Tuo percorso letterario...
    BRAVA VILMA... CIAOOO!!!
  • senzamaninbicicletta il 09/05/2012 08:25
    una bella poesia "consumo il tempo ad arricciare desideri fra le dita" e "l'attimo di te attendo per ricucirmi il sorriso addosso" sono due passaggi attendistici che credo precludano il resto dell'esistenza. "perché solo tu mi hai insegnato ad accendere le stelle" è un bel gesto poetico. Molto bella Vilma. Mi piace

12 commenti:

  • Anonimo il 29/05/2012 14:13
    solo tu mi hai insegnato ad accendere le stelle... il finale è stupendo e un po' mi ha sorpreso, credevo finisse con ansia, invece che con un alito di speranza... molto bella davvero
  • leopoldo il 12/05/2012 14:29
    Qui, se ho imparato a leggerti, noto finalmente un po' di ottimismo, Bello il finale Vilma!
  • mauri huis il 11/05/2012 20:44
    Gagliarda poesia d'amore scritta con fantasia e bella scelta di vocaboli e metafore. Arricciare desideri tra le dita penso sia bellissima, ma non è la sola. Complimenti immaginifica Vilma!
  • rosanna gazzaniga il 09/05/2012 20:40
    ... solo tu mi hai insegnato ad accendere le stelle... in questa sola frase vive un'altra intensa poesia! Molto, molto bella!
  • stella luce il 09/05/2012 17:57
    sono versi molto intensi pieni del tanto che vivi nel tuo cuore... momenti di tristezza, di dolore... ma poi arriva chi ti porta ad accendere le stelle e torna il sorriso... brava come sempre
  • Anonimo il 09/05/2012 15:52
    Momenti dell'anima espressi con magnifici versi. Bellissima poesia!
  • Gianni Spadavecchia il 09/05/2012 15:24
    La cosa che mi piace delle tue opere è sempre il titolo! Parte importante a parer mio.. ciao!
  • Anonimo il 09/05/2012 15:10
    poche parole dense di signficato... continua così!
  • Anonimo il 09/05/2012 10:59
    quell'attimo senza tempo che tinge di rosa il passato vibra un istante e ti da un futuro...
  • roberto caterina il 09/05/2012 10:22
    Molto intensa e bella, complimenti!
  • loretta margherita citarei il 09/05/2012 09:36
    splendida poesia, buon giorno wilma
  • Ferdinando Gallasso il 09/05/2012 09:33
    Bellissima poesia, profonda e molto sentita.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0