accedi   |   crea nuovo account

Verso l'inverno

Vedo le radici dell'albero forare l'asfalto
fra cumuli di foglie marcite scese dal tronco
ormai spoglio e ascolto rumori di tuono
lontano mentre un gelido vento diversi colori
rastrella nel cielo per fonderli in un unico mare
dalle onde arrabbiate. Seduto sulla panchina
guardo e sogno strade battute da cristalli di pioggia
e corse folli fin sotto i portoni per vedere l'asfalto
bagnato e l'acqua correre fin dentro i tombini.

 

3
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Giusy Grasso il 27/10/2012 10:36
    "un gelido vento diversi colori
    rastrella nel cielo per fonderli in un unico mare"... contemplo la magnificenza di queste parole, non più parole ma fluide, vivide immagini.
  • mauri huis il 16/06/2012 18:40
    Raffinatissima e ardita, specialmente nei "cristalli di pioggia", poesia descrittiva e altamente simbolica. Cappello, Ivano. Brao!
  • Anonimo il 13/05/2012 17:54
    anche l'inverno ha il suo fascino... molto bella ivano complimenti
  • rosanna gazzaniga il 09/05/2012 20:27
    Immagini evocative, intense e belle! complimenti!
  • Anonimo il 09/05/2012 12:28
    Bellissima. L'accompagnerei con una de "Le quattro stagioni" di Vivaldi: "L'inverno". ciao
  • Anonimo il 09/05/2012 12:10
    Il bello non ha "tempo"... forse pensare a queste immagini ombrose e fresche mi farà sopportare meglio l'estate che arriva. Immagini belle belle!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0