accedi   |   crea nuovo account

Doloranti si muovono

Doloranti si muovono piano
i miei polmoni
si ribellano alla purezza della nuova aria
gemelli incatramati, sibilano disapprovazione
alla sottile voglia di redenzione.
Si muore così nell'oblio di ciò che resta
perché i riti della vita non hanno mai cucito
i miei sogni con un filo di acciaio
ma con la seta di un ragno
e furono spezzati strusciando rabbie
di calcaree intrusioni.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Grazia Denaro il 10/05/2012 09:55
    L'illusione è un filo sottile pronto a spezzarsi quanto prima, conviene dopo tempo dare un colpo di spugna a ciò che ci ha fatto soffrire oppure girare pagina e ricominciarne un'altra che almeno ci dia un po' di serenità specie all'anima che è la più colpita. Una particolare lirica pregna di metafore, stilata egregiamente, apprezzata!
  • Anonimo il 09/05/2012 21:21
    Un testo davvero singolare nel quale l'autrice esprime una profonda amarezza, rabbia ed un'aspra delusione per non avere la forza necessaria di sopportare, con maggiore intensità, la perdita di un amore significativo. In questa pubblicazione l'autrice mette a nudo le proprie legittime debolezze umane. Come non condividere il suo sentire visto che, dinanzi all'amore, siamo tutti fragili? Bellissima davvero!

11 commenti:

  • rosanna gazzaniga il 11/05/2012 13:41
    Grazie Ignis, per il tuo gradito commento. BUona giornata!
  • Aedo il 10/05/2012 23:24
    Il dolore spesso ci segna e non riusciamo a sopportarlo... Eppure c'è qualcosa al di là di esso... Poesia bellissima!
  • rosanna gazzaniga il 10/05/2012 18:32
    Grazie Arcangelo e Grazia, per la vostra condivisione!
  • rosanna gazzaniga il 10/05/2012 09:01
    grazie Anna e Denny per le gradite letture e commenti. La mia è una riflessione molto personale...
  • denny red. il 10/05/2012 04:43
    Si muore cosi nell'oblio
    di ciò che resta, perchè
    i riti della vita non hanno
    mai cucito..
    Ogni volta che passo.. mi lasci sempre li..
    ad un filo.. Dire che è bella farei un peccato..
    e allora dico che è come il mare,
    Meravigliosa!! Brava!!

    Abbraccio...
  • Anna Rossi il 09/05/2012 23:01
    intensa. penetrante. molto sentita.. bravissima!
  • Anonimo il 09/05/2012 21:22
    Grazie per l'attenzione che dedichi alle mie liriche e per i graditi commenti. Ti auguro una serena notte
  • rosanna gazzaniga il 09/05/2012 20:32
    grazie per le letture e i commenti!
  • loretta margherita citarei il 09/05/2012 19:22
    profonda poesia, il sogno è un'illusione volte e chi rimane legato ad esse difficilmente si apre a nuove esperienze, notevole complimenti
  • Anonimo il 09/05/2012 19:02
    Molto bella... significativa e profonda.

    Brava
  • Anonimo il 09/05/2012 17:52
    Bella la descrizione della precarietà dei sogni e il nostro desiderio e insieme rifiuto ad aprirci ad una nuova esperienza. Bravissima Rosanna!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0