PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il tempo è del tempo

La pioggia, a piccole gocce,
bagna questo foglio di carta,
e il freddo imponente,
rende di ghiaccio l'inchiostro,
eppure, avvolto in un sacco di piume,
qui, mostro,
il volto di questa natura,
che dura da prima che feci ingresso al mondo,
e sarà anche dopo,
quando sarò concime,
che infondo servirà a nuove vite,
a nuova natura.
Fortunato è colui che sapendo di vivere,
trova tempo nel suo tempo
per sentirsi spettatore di questo museo
di cose belle e gratuite,
facendo di se, un tutto uno
con questo qua intorno,
perché ogni cosa,
presa dal mondo e nel mondo,
resta del mondo, prestata un momento soltanto,
a chi, solo partendo,
si accorge che il suo tempo non ha più tempo.

 

1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • elide il 18/05/2012 23:13
    La natura ed il tempo irrefrenabile sono il perno di questa bellissima poesia.
    Una riflessione obiettiva: la vita ci viene prestata, non possiamo fermare il tempo che a lei ci riconduce inesorabilmente, quasi a ricordare i cicli e ricicli storici di Gian Battista Vico, ma letti in chiave naturalistica.

    Un applauso sincero a questa riflessione che di solito si sofferma al passare del tempo senza arrivare alla conclusione che la morte ci rigenera, riconducendoci là dove avemmo origine.

0 commenti: