accedi   |   crea nuovo account

Vetro soffiato

L'indifferenza mi avvolge
come una bolla di vetro
soffiata intorno a me..

non sento che il silenzio
e non vedo nient'altro che il vuoto

isolata dal mondo,
soffiata insieme al vetro
nè rido nè piango..
non urlo nè sussurro parole..

indifferente..
ignara.. incosciente..
mi annullo.. mi escludo..

solo una bolla di vetro ho intorno..
rotolo.. non cado..

il calore mi scioglie, mi trasforma..
il freddo mi congela, mi spezza.

E se cado? Mi rialzo.
Finchè la mia bolla non andrà in frantumi
e un urlo di dolore
squarcerà l'aria..

solo allora smetterò di sentirmi protetta,
solo allora mi vedrai crollare

non adesso.. adesso no..
nè una lacrima.. nè un lamento.
Vedrai sereno il mio viso
calmo il mio cuore.

Sono un soffio di vetro,
la mia anima vi è rinchiusa ed uscirà solo
quando il mio cuore smetterà di battere..

 

3
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 11/05/2012 16:45
    solo le donne sanno essere così forti... dalla loro hanno un esbizione senza remore della loro fragilità, vero e a utentico punto di forza... stupende le donne, come la tua poesia rox!
  • Gianni Spadavecchia il 10/05/2012 23:17
    Forza uscita dal nulla, l'anima ha ancora voglia di reagire. Ottima opera, bella davvero!
  • Rocco Michele LETTINI il 10/05/2012 21:49
    Toccare il mio cuore è il minimo che possa patire ne lo scorrere questo Tuo triste e duro verseggio... della Tua non voluta... penosa realtà...
    Una chiusa che è spiacevole afflizione... stento ancora a scioglierne il groppo... tanto mi ha rattristato...
    Cos'è la mia tristezza quotidiana, la mia depressione... nulla!
    Se c'è chi accosta, disperata, il suo vivere a un vetro soffiato...
    Stavolta non Ti esalto come poetessa, non sgorgo il mio solito BRAVA, ma dal mio sincero... Ti dico CO_RAG_GIO ROSSANA

1 commenti: