username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fuori del contesto

Fuori del contesto
grida la mia indole,
alcuno spettacolo cerca
il mio io.
Combattuto
ogni giorno,
tra i falsi sorrisi,
le vuote parole
di un interessato perbenismo borghese
e l'affanno del mio essere
che giusta dimora non trova
in questa terra martoriata.
Mia madre preoccupata,
per questo suo figlio
a volte mesto,
poche parole a conforto porge,
amareggiata da un triste passato
che è ancora presente.
E.. intanto gli anni passano
ma dalle nostre parti
la luce del faro non s'intravede,
povera gente abbandonata
al suo triste destino.
Fuori del contesto io sono!

 

3
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 11/05/2012 16:26
    "Fuori dal contesto io sono" no... è il vuoto esterno... il vuoto altrui... che condanna la Tua rettudine e il Tuo essere saggio... il Tuo percorso non macchiato o meglio non contaminato dal loro fango...
    Un mirabile verseggio... che da rabbia a chi lo condivide e come Te lo prova quotidianamente...
    BRAVO GIUSEPPE... CIAOOO!!!

1 commenti:

  • Anonimo il 13/05/2012 16:41
    Ci vuole coraggio e coscienza per rimanere fuori dal contesto attuale.
    Purtroppo, io credo che molti, ancora oggi, che pur si rendono conto in che luogo siano stati relegati da questo contesto, anziché cercare, con tutti i mezzi, di rimanerne fuori, cercano ancora di entrarci dentro.
    Infatti continuano ancora a votare questa gentaglia!
    Bravissimo Giuseppe!