PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il piacere di leggerti

Scorrono veloce un elenco
occhi che cercano un nome
Delusi, ricominciano adagio
Sperando in distratta visura.

Non c'è quell'insieme di sillabe
che fremere fanno le dita
nel veloce cliccare di occhi
attenti a godere il pensiero

frutto di un'anima nobile
che ammiro, che stimo
chè di più non posso osare.
E chiudo le porte del cuore.

 

2
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • elide il 14/05/2012 23:32
    A volte per non distruggere, si deve rinunciare. Solo così rimane illeso un sentimento vero.
    Grazie a te Marcello
    Elide
  • Marcello Caloro il 14/05/2012 21:22
    La necessaria negazione dell'appagamento; null'altro che grande stima, all'apparenza... La necessità d'impedire che altro sentimento, più vero e reale, si possa palesare.
    Un sacrificio! Un altare dove uccidere sè stessi; un dovere da compiere sino in fondo: l'estremo sacrificio dell'amore estremo.
    Ho letto, riletto e riflettuto. Grazie d'avermi letto, è stato bello leggerti.
  • elide il 14/05/2012 13:04
    Si, gli amori irrisolti e impossibili sono i più tenaci e straordinari.
    Grazie Carlo.
    Elide
  • Carlo Diana il 14/05/2012 12:16
    a volte è una chiusura necessaria e sofferta. È questa la straordinaria grandezza di certi amori
  • elide il 13/05/2012 12:11
    Grazie a tutti/e!
    Un abbraccio
  • karen tognini il 12/05/2012 23:15
    Poi ritornera'... tutto va e poi ritorna... non chiudere le porte del cuore!!!...
  • Pasquale Bufano il 12/05/2012 23:11
    Porte chise pronte a spalancarsi alla prossima emozione. Ciao Elide.
  • Anonimo il 12/05/2012 23:01
    E chiudo le porte del cuore. Libera poesia della speranza. ***** Franco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0