username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Le onde del cuore

Questo amore ingordo
si avventa su di noi,
ci morde i pensieri,
si sfama delle nostre anime,
cerca impazzito un rifugio
sotto la nostra pelle.
Raggiungo le tue sponde
tra le onde irruente del tuo mare
che lentamente si placa
e mi accoglie cullandomi.
Ci teniamo stretti,
inghiottiti nel silenzio,
abbiamo sguardi pieni di noi,
labbra consumate dai baci.
Tra queste pareti
si sente solo il respiro dei nostri corpi
e il battito dei cuori irrequieti

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • Leonardo Colombi il 14/10/2008 22:06
    Ciao! Un testo passionale ed emozionale il tuo, da cui traspare l'amore che stai vivendo. Una forza ingorda, a cui non si può resistere... come è giusto che sia il richiamo del cuore. E del corpo.
    Unico neo della poesia è il fatto che suoni un po' troppo "raccontata", ma per il resto risulta una buona lettura
  • TIZIANA GAY il 26/02/2008 11:21
    Il silenzio dell'amore... brava!
  • lucia cecconello il 14/11/2007 22:06
    bella
  • simona bertocchi il 07/10/2007 15:04
    grazie Ivan, detto da te ha molto valore.
  • Ivan Bui il 07/10/2007 09:00
    Sarà un ORSO, ma ha ragione, versi stupendi.
  • Michelangelo Cervellera il 18/09/2007 19:56
    immagine deliziosa dell'amore e della passione. È bellissima.
  • Riccardo Brumana il 03/09/2007 13:15
    già, l'amore brucia tutto intorno a sè, e più è bello più ci fa volare e più siamo in balia di lui... è bellissima Simona
  • Angela Maria Tiberi il 11/08/2007 19:07
    Molta passione esprime questa poesia. Angela
  • Anonimo il 10/08/2007 14:39
    Bellissime immagini di un amore passionale. Complimenti.
  • augusto villa il 18/07/2007 14:37
    ... ci morde i pensieri... Verissima!!!
    Molto ben scritta e molto belle le immagini che fai giungere al lettore!... Brava!
  • Ugo Mastrogiovanni il 27/06/2007 14:22
    Questi versi provengono “ab imo pectore” (dal più profondo del cuore) per dirlo con le parole di Lucrezio, e sono conditi e magnificati da bella forma, espressione e passione.
  • sara rota il 25/06/2007 16:58
    È bellissima la sensazione di stare avvinghiati al proprio amore, a "cullarsi" l'uno delle braccia dell'altro, ma non è così bello avere i cuori irrequieti... la serenità è il primo elemento per un amore oltre la passione...
  • ENZO FALBO il 25/06/2007 16:34
    Sono d'accordo con Laura, anche se la descrizione del momento è splendida!!!
  • laura cuppone il 25/06/2007 13:48
    discreta e piacevole... passionale ma non troppo... come se ti fossi un po' trattenuta...

    Simona... esterna!!!!!
    è splendido e liberatorio, credimi!!!
    ciao L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0