accedi   |   crea nuovo account

Un Tenero Amore di Terra genera nel buio luminose rose di cielo

Se
odi l'ombreggiato chiarore

di un sottobosco profumato di muschio da albeggianti cortecce di sandalo

rendi alla luna

il palpitante corpo di un passo felpato accavallato in un sogno dalle morbide trecce

una magica notte
attraversa
fra germogli regnanti di luce
il ciglio alato dei nostri occhi felini

nel turbinio intenso
di arrampicanti fantasie affondano le radici della nostra salvezza

un tenero buio terreno ci avvolge Amore mio fra i suoi candidi seni

nel simultaneo temporale scivolato dalle nostre labbra in un bacio stellato

s'aprono strade di cielo

il Tuo cuore m'azzurra

io abito
qui

fin dalla mia più tenera infanzia dilago in casali d'incanto esplosi nei castelli di vigne invetriate da fiumi di lava

in un orologio modellante l'estasi nel tempo con lancette di sale

fluttuante pensiero
folgorante
l'anima
in un dono d'Amore prossimo a Te

t'incontro
fra perle d'acqua

nel seducente fascino di un soleggiato raggio
disteso
su generose nudità marine

coraggiosamente come un vestito in onde di gioia m'indossi

 

7
6 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 13/05/2012 11:13
    nel simultaneo temporale scivolato dalle nostre labbra in un bacio stellato

    s'aprono strade di cielo

    il Tuo cuore m'azzurra

    io abito
    qui

    Estasi in poesia... versi mirabili e concisi... ricchi di profondità ed intensi... molto bella Vincenzo... amore illuminato da rose di cielo...
  • Rocco Michele LETTINI il 13/05/2012 10:38
    È il Tuo stile... è la Tua mirabile poesia...
    Nulla passa inosservato... da la purezza dei Tuoi sentimenti...
    Il mio plauso... e la mia lode...
    BRAVO VINCENZO... CIAOOO!!!

6 commenti:

  • Nicola Saracino il 13/05/2012 23:48
    Senza esitazione, verso un vivibile momento del mattino, finalmente. Nicola
  • Alessandro il 13/05/2012 15:29
    Fiotti diramanti di fantasia. Molto elaborata e suggestiva
  • Anonimo il 13/05/2012 10:11
    Vincé, debbo dire che mi sei mancato. Del resto la tua assenza non passa inosservata.
    La capacità di arrampicanti fantasie, che poi nascono solo dal dar retta alle sensazioni più spontanee e naturali, ci permette quel salto di qualità verso l'alto e il basso e verso l'amore.
    Bellissima Vincé e ben tornato... spero a tempo indeterminato e non con contratto co. co. co. perché più non se ne può!
  • Anonimo il 13/05/2012 09:59
    Ecco che torna Vincè con le sue stupende poesie ipnotiche!

    Stupenda!
  • karen tognini il 13/05/2012 09:30
    Troppo troppo bella Vincenzo... versi dolcissimi dipingono sentimenti azzurri di amore di tenerezza di infinita gioia... t'incontro
    fra perle d'acqua

    nel seducente fascino di un soleggiato raggio
    disteso
    su generose nudità marine

    coraggiosamente come un vestito in onde di gioia m'indossi

  • Anonimo il 13/05/2012 08:37
    un amore che genera luminose rose di cielo... anche il titolo è poesia... amore spirituale che tutto avvolge... meavigliosa vincenzo... apre il cuore e l'anima...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0