PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La mia anima continua ad urlare

Ogni giorno, io ti guardo.
E non ho difese, come fossi
nudo dinanzi ai tuoi occhi.
Perchè sono soltanto un uomo
che si chiede perchè:

Continui a far urlare la mia anima,
anche senza sfiorarla con niente.
Perchè in quel niente c'è tutto.

Ogni giorno dal mio cielo
piovono coriandoli neri,
che tu colori con i tuoi occhi.
Non desidero altro che dirti,
qualcosa che no, non ti dirò.

Ma tu smettila di far urlare la mia anima,
come fosse colpita da invisibili proiettili
imbevuti di un dolce veleno.

E quel veleno io lo bevo, incapace
di smettere di cercarlo.
Unica linfa vitale di cui posso nutrirmi,
ora che ho smesso di respirare.
L'aria che tu respiri.

Ma tu lasci urlare la mia anima,
che piange lacrime di vetro.
Schegge sottili di un riflesso.

In cui tu ti specchi come un illusione
nel sussurro di un sospiro.
Ma io continuo ad ascoltare quello
che dice questo vuoto riflesso.
Mi chiama.

Anche se voglio smettere,
dimmi perchè, oggi e domani.
La mia anima continua ad urlare.

 

4
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rossana Russo il 13/05/2012 20:04
    Triste è amare e soffrire in silenzio.. meno male che esiste la poesia versi sublimi complimenti

5 commenti:

  • Anonimo il 16/05/2012 10:58
    Leggendo questo testo si evince che la passione domina il poetico sentire dell'autore che, con grande intensità di versi,è riuscito a dare, egregiamente, risalto ad ogni emozione e sensazione provate. Emblematica resta la chiusa che, a mio avviso, è il motore dell'intero tema trattato. Una piacevole lettura, per davvero!
  • Gianni Spadavecchia il 14/05/2012 14:39
    Stupenda.. favolosa davvero! Una passione che piange ed urla il suo nome, si avvelena del suo sapore, dei suoi respiri, incapace di farne a meno.
  • Rocco Michele LETTINI il 13/05/2012 19:39
    IL mio plauso per questo Tuo lodevole verseggiato...
    BRAVO SALVATORE... CIAOOO!!!
  • Anonimo il 13/05/2012 19:02
    Un urlo che viene dal profondo, nudo e incessante. Bella la tua poesia, molto intensa e ben scritta. Complimenti, piaciuta molto!
  • Anonimo il 13/05/2012 18:36
    Un amore non vissuto è un amore perfetto, e quindi disperato. ***** franco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0