PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Considerazioni (leggendo qua e là)

A volte,
Noi "poeti"
ci incartiamo,
ci blocchiamo;
foglio bianco davanti
e la penna in mano.

Masturbiamo le meningi
alla ricerca di una frase,
una rima,
una assonanza,
che possa dare valenza
ad una composizione.

Non c'è niente da inventare!

Siamo manipolatori di frasi
già scritte,
lette magari per caso,
elaborate,
poi sviscerate,
più o meno bene,
secondo sensibilità.

La sinsibilità manco si inventa.

Difficilmente la si acquisisce,
è innata,
o c'è o non c'è.
È impulso all'isperazione,
è il ricamo della composizione.

Nerone incendiò Roma.
La sua spocchiosa,
preponderante superficialità,
antitesi della sensibilità,
architettò gesto folle
come impulso
alla ispirazione.

Siamo anche manipolatori
di eventi, accadimenti,
scenari naturali
e sentimenti radicati.

Oggi è la festa della mamma,
un evento sentimento,
manna per l'ispirazione di Noi "poeti"
Noi Italiani
siamo un Popolo di "poeti".
Un Popolo di "poeti" e Navigatori,
ma anche tanti Schettino
e tantissimi Nerone.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Dolce Sorriso il 13/05/2012 21:10
    eh già... mi piace ciò che hai scritto, sincero, VERO!!!!!
  • Anonimo il 13/05/2012 20:40
    Siamo tutti i personaggi in uno, in cerca di un lettore; Così siamo. ***** Franco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0