accedi   |   crea nuovo account

Algeri mon amour

In una piazza bianca
l'ombra di Camus
le strane coincidenze
Algeri mon amour

dimmi quanto basta
quando è l'ora della siesta
ho bevuto la tua acqua
e stavolta nulla resta

è un giorno come tanti
perdersi nel sole
la vita è questa gente
che non sa ciò che non vuole.

 

5
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • vincenzo rubino il 14/05/2012 19:31
    tema importante e poesia non da meno, bravo.. molto bravo. ciao.
  • Anonimo il 14/05/2012 18:16
    Bella dedica Vicenzo. In particolare la chiusa.

    Sai una cosa Vicenzo? Scrivi molto bene!
  • Anonimo il 14/05/2012 12:36
    Una dedica che mi piace molto, fatta secondo il tuo stile, scorrevole, leggero e piacevole, quasi a raccontare una cosa ordinaria, ma molto significativa specie nella chiusa.
  • Vincenzo Capitanucci il 14/05/2012 11:07
    Una bellissima dedica Vincenzo... ad un'autore... che adoro... un uomo in rivolta... che ha vissuto tutto il dramma dei piedi neri in Algeria... e nulla restò traditi dal governo francese...

    perdersi nel sole...
  • - Giama - il 14/05/2012 10:40
    una gran bella dedica forse un pochino anche attraverso Maissa Bey e la sua "L'ombre d'un homme qui marche au soleil"...
    mi piace molto la costruzione della poesia, mi piace il senso di leggerezza (puramente personale) che mi lascia, così adoro la chiusa e quel perdersi nel sole, in un giorno come tanti...
    complimenti Vicnenzo, molto molto bella!
    ciao ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0