accedi   |   crea nuovo account

Un giorno senza fine

Sfidiamolo questo mondo perverso,
colpiamo a morte l'ipocrisia dei benpensanti
e le lingue taglienti dei maldicenti.

In questo mondo dove l'odio
vince sempre sull'amore,
dove sembra più facile
ammazzare un uomo
che sognare corse mano nella mano
nei prati verdi e in riva al mare,

gridiamo alle coscienze assopite
che può esistere l'amore,
che non contano l'età,
la lingua o il colore della pelle,
né il credo ultraterreno e quello in terra.

Guarda nei miei occhi
e troverai oceani di tenerezza,
osserva il mio sorriso
e scoprirai cime bianche innevate,
leggi le mie parole
e ti stupirai come un passero
che becca briciole lasciate sul davanzale.

Forse è presto, forse è tardi,
forse non si può,
forse non vuoi o non puoi,
forse bisogna nascere di nuovo,

ma lascia che sorghi dal mio cuore
il mio sangue rosso
a colorare le tue labbra,
lascia che sfugga alla mia
mano aperta e docile
una carezza sul tuo viso,
lascia che il mio sguardo
si posi con dolcezza
sul tuo corpo abbandonato al sonno,

e forse non sarà più presto
e non sarà più tardi,
ma sarà solo l'inizio
di un giorno senza fine.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 14/05/2012 15:10
    "e forse non sarà più presto
    e non sarà più tardi,
    ma sarà solo l'inizio
    di un giorno senza fine"
    Una condivisione piena in questa Tua mirabile chiusa...
    E in una lirica che musicherei... tanto frizza di amore... tenero d'autore...
    BRAVO VINCENZO... CIAOOO!

3 commenti:

  • Sergio. A. il 01/09/2012 19:46
    ho apprezzato molto la struttura, un messaggio fortemente condiviso, se solo ci fossero più persone a gridare per quelle coscienze, allora forse vivremmo in un mondo diverso.
    Bravo.
  • Doriano Aquino il 30/06/2012 09:26
    Molto intensa e sentita. Bellissima poesia
  • loretta margherita citarei il 14/05/2012 18:25
    profonda poesia, apprezzatissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0